Covid, calcio italiano nel caos: 29 positivi in una sola squadra!

Continua l’emergenza Covid nel calcio italiano. Molti i giocatori che hanno dovuto dare forfait e alcune partite rinviate: 29 positivi in una squadra

Reggiana
Reggiana (Facebook)

Sembra non essere finita l’agonia per la Reggiana. Il focolaio propagatosi tra gli emiliani, non rallenta il suo corso, ma anzi continua ad amplificarsi. Ma andiamo con ordine. Negli ultimi giorni le positività, che hanno costretto la Lega di Serie B a rinviare la gara col Cittadella, erano 16. Nella giornata di ieri, da altri controlli effettuati su calciatori e membri dello staff, sono emerse altre 11 positività, che hanno portato il totale a 27 (21 giocatori e 6 dello staff compresi allenatore e vice).

Questa mattina, con un altro comunicato sul sito ufficiale della società, è arrivata la notizia di altri 2 positivi (un calciatore e un membro dello staff), facendo salire il numero di contagiati a 29. Una situazione molto delicata, che ha costretto la Lega B a rinviare anche la sfida del 31 ottobre con la Salernitana.

Covid, emergenza nel calcio: preoccupa il focolaio Reggiana

Reggiana
Reggiana (Facebok)

Negli ultimi giorni sono complessivamente 29 i positivi nella Reggiana. Per la precisione si tratta di 22 calciatori e 7 membri dello staff (tra cui anche l’allenatore Massimiliano Alvini e il suo vice). Una situazione che ricorda molto il focolaio che ha colpito qualche settimana fa il Genoa, in Serie A. Adesso si teme un propagarsi dei contagi nelle squadre venute a contatto con gli emiliani, proprio come successo al Napoli, dopo la partita Napoli-Genoa, che ha successivamente portato i partenopei a non presentarsi a Torino per la sfida con la Juventus.

Una situazione molto confusionaria, quella riguardante l’emergenza covid nel calcio italiano, anche se visti gli attuali protocolli l’impressione è quella che dovremo abituarci a situazioni del genere tutto l’anno. Oramai sembra quasi una prassi quella del contagio all’interno di una squadra e del relativo isolamento. Da quanto si apprende al momento non si è parlato di sospensione di alcun campionato, ne dilettantistico ne professionistico.