Violenza sessuale, ‘graziato’ il politico: pena alternativa

Condannato per violenza sessuale, l’ex assessore non andrà in carcere: il Gup ha concesso una pena alternativa a Paolo Masseri

Violenza sessuale - Paolo Massari
Violenza sessuale – Paolo Massari

E’ stato condannato per violenza sessuale ma Paolo Massari non andrà in carcere. L’ex assessore all’ambiente della Regione Lombardia, sotto la guida della Moratti, è stato condannato a due anni di carcere; pena sospesa, sconterà tutto in terapia, attraverso un percorso peraltro già intrapreso.

Tiziana Gueli, il gup, ha quindi dato il via libera al patteggiamento, considerato come l’uomo abbia intrapreso il percorso secondo quanto predisposto dal “Codice Rosso“, un insieme di norme contro la violenza sulle donne. L’uomo, d’altronde, aveva ammesso tutto e risarcito la donna con 30mila euro.

Come ha rivelato Maria Letizia Mannella, responsabile del dipartimento fasce deboli nonché procuratore aggiunto, la pena comminata all’uomo è adeguata al fatto commesso ed al comportamento di Massari in sede processuale. Dopo quanto accaduto è stato sospeso in via cautelativa dall’albo dei giornalisti ma anche da Mediaset, l’azienda per la quale lavorava.

Violenza sessuale, l’ex politico condannato: i fatti

ambulanza
ambulanza (gettyimages)

Già, ma cos’è successo? I fatti risalgono allo scorso giugno, il 13 per la precisione appena dopo il lockdown. E’ stata una sua ex compagna delle scuole superiori a denunciare il tutto, raccontando la serata da incubo che aveva vissuto a casa dell’uomo.

I due erano andati a consumare un aperitivo in un bar, poi la decisione di proseguire il tutto a cena. Da lì la situazione sarebbe precipitata. L’invito a parcheggiare lo scooter in garage ed il via alla violenza vera e propria dopo aver chiuso la saracinesca.

L’abuso, l’aggressione e le minacce prima di riuscire a scappare e chiedere aiuto in strada con i vestiti lacerati ed in stato di shock. Il ricovero alla clinica Mangiagalli, poi, e gli esami che hanno confermato la violenza. Resa pubblica la notizia della violenza sessuale da parte di Paolo Massari ai danni dell’imprenditrice, altre sette donne hanno ammesso di essere state abusate dall’uomo.

Violenza (Immagine da Pixabay)

Il racconto al pm Alessia Menegazzo non è mai sfociato in denuncia, però. E Paolo massari, quindi, dopo mesi di vero e proprio incubo, può tornare ad una vita (quasi) normale.