Un nuovo Black Lives Matter: stavolta succede in Brasile

Black Lives Matter è uno dei motti che ha dominato la scena negli ultimi mesi. A distanza di tempo, poco sembra essere cambiato e non si fermano le proteste, questa volta in Brasile. Ecco i dettagli

Black Lives Matter (getty images)
Black Lives Matter (getty images)

No al pregiudizio e alla violenza mirata verso una determinata categoria sociale o solo indirizzata dal colore delle pelle. La morte di George Floyd lo scorso maggio 2020 ha causato una vera e propria ondata, un’insurrezione popolare difficile da contenere. L’afroamericano è stato ucciso da un agente di polizia a Minneapolis e il video del suo ginocchio che schiacciava al terreno la vittima, premendo su collo e capo è diventato un vero e proprio manifesto.

Da lì tutto è storia. Dall’Io non respiro (I can’t breath) alle tante manifestazioni che per diversi giorni hanno imperversato in America e in tutto il Mondo. Eventi che spesso sono anche degenerati in saccheggi e violenza, ma che in linea generale volevano ristabilire l’attenzione nei confronti delle persone di colore. Il motto ‘Black Lives Matter’ è diventato un vero e proprio movimento di portata mondiale. Esso è veicolato anche da grandi personalità del mondo dello sport e dello spettacolo come Romelu Lukaku e Lewis Hamilton.

LEGGI ANCHE >>>Trump, sostenitori distruggono il Memorial Black Lives Matter – VIDEO

Nuovo Black Lives Matter: questa volta accade in Brasile

Black Lives Matter (getty images)
Black Lives Matter (getty images)

A distanza di mesi, un episodio simile avviene in Brasile e in particolare a Porto Alegre. Un uomo di colore di 40 anni, Joao Alberto Silveira Freitas, è morto dopo essere stato tenuto fermo e picchiato con violenza da due vigilanti della rete di negozi Carrefour. L’uomo sarebbe stato reo di aver minacciato una commessa. L’azione cruenta degli agenti sarebbe stata ripresa con foto e video. L’episodio, avvenuto alla vigilia della giornata della Coscienza Nera in Brasile, ha scatenato un gran numero di proteste in diverse città, chiedendo giustizia per quanto accaduto. Il Governo brasiliano ha già precisato, come riporta ‘La Repubblica’, che non si tratta di un episodio di razzismo e che esso non esiste nella Nazione verdeoro.