Fiat, vola titolo dopo aumento quota in Ferrari

Il titolo Fiat Spa torna sopra quota 6 euro, dopo avere toccato un minimo di 5,74 euro nei giorni scorsi. Ieri, il titolo aveva anche toccato un massimo di 6,12 euro per azione, con oltre 28 milioni di azioni contrattate, un pò sotto la media quotidiana di 30 milioni e con un rialzo del 2,7% circa delle sue quotazioni.

Ad avere sospinto al rialzo il titolo Fiat è stata la notizia, secondo cui Fiat avrebbe aumentato la sua quota in Ferrari Spa, acquisendo un ulteriore 5% delle azioni dal fondo di investimento di Abu Dhabi e arrivando così a detenere il 90% della società del Cavallino rampante.

Ferrari Spa viene valutata in borsa a circa 2,4 miliardi, tanto che Fiat pare che abbia sborsato qualcosa più di 122 milioni, per aggiudicarsi questo 5% aggiuntivo. Le trattative sarebbero in corso da sei mesi, secondo rumors, essendo stato deciso l’esercizio dell’opzione di acquisto già nel terzo trimestre 2010.

L’operazione è stata valutata con favore dai mercati, data l’ottima situazione della Ferrari, e malgrado le cattive notizie che giungono proprio dal fronte automobilistico, “core business” del gruppo. A febbraio, infatti, le immatricolazioni Fiat in Europa sono state 75705, in calo del 16,9%, facendo crollare la quota di Fiat nel Vecchio Continente, che passa dal 9,4% al 7,7%. Variazione positiva, invece, per il mercato di riferimento, con una crescita dello 0,9%.