Il tè tra Oriente e Occidente

Cosa vi viene in mente quando scrivo la parola tè?

Il , scritto anche the è una bevanda consistente in un infuso ricavato dalle foglie di una pianta, la camellia sinensis. E anche nelle diverse varianti- nero, oolong, verde, bianco- si tratta delle stessa pianta macon un processo di lavorazione diverso.
Forse, però, la mia domanda voleva essere un’altra e cioè: cosa provate quando vi viene in mente la parola tè?

Poco o nulla non importa, il tè è una questione di gusto. Gusto nella scelta di guardare il mondo attraverso le cose che ci circondano e capire che, a volte, quello che ci propongono è frutto della nostra inesperienza dei sensi. Dietro le scatole dei negozi, infatti, si nasconde una storia affascinante intrecciata al tessuto culturale e sociale di molti Paesi. Storia che sfugge ai nostri sensi, così come l’idea che il mondo sia diviso in due parti: l’Oriente e l’Occidente, con due modi completamente diversi di vedere la bevanda. Ed è proprio a partire dalla parola tè, e dai suoi mille nomi, che si scoprono questi meravigliosi dettagli.

Il tè, infatti, ha avuto molti nomi prima di essere chiamato tè. Le foglie della pianta erano nominate in vari modi: tcha, cha, tay e tee fino a pervenire al termine inglese tea, derivante dal dialetto di Amoy te, imparato dai commercianti olandesi entrati in contatto con i cinesi nei pressi del porto Amoy, nella provincia del Fujan. Quella parola si trasformò in thee nella lingua olandese e, essendo stati gli Olandesi i primi importatori di tè in Europa, thee divenne in Francia thé, in Finlandia tee, in Lettonia teja, in Gran Bretagna tea, in Italia e nella lingua scientifica Thea. L’Oriente continua a chiamare le foglie cha, l’Occidente tea.

In Occidente si è soliti bere il tè alla maniera inglese, si utilizzano tè quelli in bustina, si hain genere una scarsa attenzione al significato culturale di questa bevanda, fatta eccezione per la Gran Bretagna. Tuttavia esistono diversi luoghi della parte occidentale del mondo dove si sono stabiliti dei riti unici e il tè è diventato parte importante nella tradizione.

In Oriente il tè è una filosofia di vita. Difficile, per un occidentale, comprendere appieno quest’idea, eppure è una bevanda che ha raccolto intorno a sè, nei secoli, leggende, miti, riti, costruendo un piccolo mondo assolutamente affascinante.

Vi va di scoprire tutto questo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *