Cucinare con il tè: come fare?

Cucinare con il tè è ormai una pratica che si sta diffondendo nel nostro Paese. Molti si chiederanno come si fa…questo è il posto giusto per saperlo.
Un modo molto semplice per cucinare con il tè è quello di sostituire l’acqua con l’infuso di tè (a temperatura ambiente o come specificato dalla ricetta) forte, preparato quindi con una maggiore quantità di foglie rispetto alla nostra tazza del pomeriggio: è consigliato, per questo motivo, un tè a foglie larghe per evitare che l’infuso risulti troppo amaro. Più forte è il tè più gusto e colore avrai nel prodotto finale.

Diffusissimo, ormai, è anche l’uso del tè verde in polvere matcha come ingrediente per diversi piatti, dolci e salati.
Il matcha è formato dalle foglie di Gyokuro macinate ed è usato per la cerimonia del tè giapponese. In genere, se l’acquisto di questo tè è finalizzato alla cucina, si consiglia di acquistarne la tipologia meno cara.

Si può anche procedere a ridurre in polvere gli altri tè e utilizzarli allo stesso modo del matcha. Tuttavia il sapore particolare di questo tè è imbattibile e rende il cibo unico.

Si stanno diffondendo anche i cocktails a base di tè: una particolarità per i posti più raffinati.

Cucinare con il tè significa avvicinarsi a sapori nuovi, esotici. Significa sperimentare nuovi mondi, offrire ai vostri invitati una possibilità di entrare in contatto con la novità e, se saranno un pò perplessi inizialmente, col tempo vi ringrazieranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *