I filtri, un modo semplice per preparare il tè

Succede di possedere una classica teiera che non ha il filtro incorporato. In questo caso, la preparazione del tè risulta più complicata in quanto si dovrebbero utilizzare due teiere (versando il tè pronto nella seconda per evitare che le foglie presenti nella prima rendano il tè troppo amaro). Esistono tuttavia in commercio dei filtri da inserire direttamente nella teiera di forme e materiali diversi che possono ovviare a questa difficoltà.

Una buona pratica è quella di evitare di usare i filtri da una tazza, perchè le foglie risulterebbero troppo compresse non riuscendo così a fare una corretta infusione. I tè a foglia larga, ad esempio, aumentano di molto il volume quando sono in infusione e, se non hanno un sufficiente spazio, non rilasciano correttamente le sostanze contenute.

Per la vostra tazza di tè quotidiana presa in solitudine esistono tuttavia le tazze con filtro che sono un’ottima soluzione per preparare un’unica tazza di tè. Si ispirano alla tazza da infusione cinese, il guywan, ma si basano sul concetto che è meglio estrarre le foglie trascorso il giusto tempo di infusione. In questo caso, il filtro è abbastanza capiente da garantire un giusto spazio perle foglie.

Come preparare il tè con la tazza con filtro?

Riscaldare la tazza con acqua bollente e mettere la giusta quantità di foglie nel filtro così che esse si riscaldano e non subiscono il “trauma” quando viene versata l’acqua su di esse. Versate poi l’acqua (la temperatura varia a seconda del tè). Trascorso iltempo consigliato, estraete il filtro con le foglie e bevete.

Buon tè.