La Bbc festeggia Berlusconi: quiz sulle gaffe del premier

Quando un personaggio che ricopre un alto ruolo istituzionale di un paese importante festeggia il compleanno, è usuale leggere su giornali e siti trafiletti sui vari auguri ricevuti dai governi delle altre nazioni: alla tradizione non è sfuggito neanche il nostro presidente del Consiglio, che oggi ha tagliato il traguardo delle 75 primavere. Come qualsiasi cosa che riguarda il nostro premier, non poteva mancare un colpo a sorpresa. Ecco quindi che una testata importante come la britannica Bbc “festeggia” Berlusconi con un regalo davvero strano: un quiz a risposta multipla, incentrato su alcune gaffe del presidente del Consiglio (metterle tutte avrebbe richiesto un eccessivo dispendio di risorse anche per la potente macchina d’informazione inglese). Dieci le domande a cui sono stati invitati a rispondere i lettori del sito della Bbc (questo il link per il questionario originale): un ventaglio di tutte le frasi del premier che hanno fatto scalpore nel corso degli anni.

Ecco, allora che gli inglesi chiedono quale frase pronunciò Berlusconi nel 2003 alla Borsa di New York, oltre a dire – recita la domanda -che era un paese in cui valeva la pena di investire per la presenza di belle segretarie; oppure ancora con quale capo di stato affermò che fosse imparentata una giovane marocchina per farla liberare dalla Questura di Milano.

Ma le dieci domande non finiscono qui ed ecco allora che si scopre che Sarkozy è stato avvocato del premier, almeno stando da quanto ha dichiarato lo stesso Berlusconi. Oppure, ancora, si parla del suo passato da musicista sulle navi da crociera e del suo impero televisivo e del potere esercitato anche sulla televisione pubblica; tra le domande anche quella sul motivo per cui è stato costretto a chiedere pubblicamente scusa dall’ex moglie Veronica Lario (ad una festa affermò che sarebbe fuggito via con Mara Carfagna se non fosse stato sposato). La nona domanda, invece, non prende in considerazione nessuna gaffe del premier, ma fa un confronto che fa capire bene qual è la considerazione che la testata inglese ha del nostro presidente del Consiglio: la Bbc, infatti, chiede qual è il personaggio che governò per 21 anni in Italia prima della guerra, con un chiaro paragone tra Berlusconi e Benito Mussolini.

Insomma, l’emittente inglese impacchetta un regalo davvero con i fiocchi per Berlusconi e a pagarne le spese, come al solito, è l‘immagine del nostro paese, che ormai ha davvero toccato livelli minimi: da festeggiare, per gli italiani, c’è davvero poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *