Incendio nel canile municipale di Pontetetto

Sembra che per alcuni animali la fortuna proprio non esista! La scorsa domenica mattina un incendio si è sviluppato nel Canile municipale di Pontetetto, nel comune di Lucca.

Due cani hanno perso la vita asfissiati dai fumi provocati dall’incendio. Si chiamavano Alice e Saetta, entrambe trovatelli dal passato difficile. La prima aveva circa 13 anni, ovviamente abbandonata e presa in cura dai volontari del canile, i quali cercavano di alleviarle i tanti acciacchi della vecchiaia; la seconda, più giovane, era stata sottratta a una morte crudele, legata ad un palo avvolto da filo spinato, al quale vi era rimasta impigliata.

I corpi delle due cagnoline sono stati trovati la mattina stessa, quando alcuni volontari sono arrivati per dare le quotidiane cure agli ospiti del canile. Sarebbero morte nel sonno, perché ritrovate ancora rannicchiate nelle loro cucce, ricoperte dal velo nero provocato dal fumo.
Subito ricoverate nel reparto degenza Asl del canile, per le due cagne non vi è stato nulla da fare.

Non si conoscono ancora le ragioni per cui si sarebbe scatenato l’incendio, ma c’è ragion di credere che vi sia stato un corto circuito al quadro elettrico e che l’incendio si sarebbe poi estinto da solo per mancanza di ossigeno. Tuttavia i volontari hanno preferito avvertire i Vigili del fuoco, i quali si sono recati al canile per accertarsi che non vi fosse più nulla da temere e che gli altri ospiti della struttura fossero al sicuro.

Oltre alle persone sbagliate, Alice e Saetta hanno dovuto fare i conti anche con un destino beffardo che non ha dato loro il tempo di trovare qualcuno che le amasse davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *