Catania – Roma, pareggio e diluvio: partita sospesa

L’anticipo della diciottesima di Serie A tra Catania e Roma, si chiude con l’arbitro Tagliavento che sospende il match a causa della fitta pioggia caduta sul Massimino e che ha reso impraticabili diverse zone del campo.

Per oltre un’ora si è però giocato, con i padroni di casa disposti con un 4-3-3 che ha in Bergessio il terminale offensivo, con Barrientos e Gomez sugli esterni mentre Luis Enrique si affida a Totti, Bojan e Lamela in avanti ed esclude Heinze in difesa in favore di Kjaer.
I primi minuti dei giallorossi sono molto spavaldi, con un grande possesso palla che non spaventa gli uomini di Montella, capaci di chiudere bene gli spazi e cogliere impreparata la difesa della Roma in contropiede: al 13′ De Rossi salva in scivolata dopo uno svarione di Juan e dieci minuti più tardi tocca a Kjaer salvare sulla linea sul tiro di Bergessio, lasciato colpevolmente solo davanti alla porta.

La squadra capitolina è in difficoltà ed il gol del Catania arriva puntualmente al 24′  con Legrottaglie, che salta più in alto di tutti su una punizione tagliatissima di Lodi. La risposta della Roma è repentina ed arriva anch’essa su calcio piazzato: stavolta è un corner di Totti sul quale la difesa di Montella si dimentica di De Rossi, che insacca e bacia la maglia, facendo sperare i suoi tifosi sul rinnovo del contratto. Nonostante il pareggio raggiunto, la squadra di Luis Enrique continua a subire, venendo graziata solo l’imprecisione dei siciliani.
Al 41′ Barrientos invece di calciare davanti a Stekelenburg sceglie l’appoggio per Bergessio che manca l’appuntamento col pallone; poco più tardi lo stesso attaccante argentino riesce a farsi trovare nuovamente davanti al portiere ma viene stoppato da Kjaer al momento del tiro.

Si va all’intervallo sull’1-1, ma al rientro dagli spogliatoi la partita non è più la stessa a causa della pioggia incessante che trasforma il Massimino in un acquitrino, tanto da costringere l’arbitro Tagliavento a sospendere la gara al minuto 65. Si attende ancora una comunicazione ufficiale su quando giocare i restanti venti minuti del match, ma le date più plausibili sembrano essere l’8 o il 15 febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *