Inter, missione in Sudamerica: si puntano Lucas e Dybala

Altro che Tevez. Dopo l’offerta del Psg, che spinge l’argentino verso la Francia, l’Inter può concentrare i suoi sforzi altrove. Il tutto nel segno del fair play finanziario e del virtuosismo; insomma, il club nerazzurro si muove, ma solo per giovani di talento e prospettiva.

Il direttore dell’area tecnica Marco Branca, è infatti volato in Brasile per chiudere degli affari già in corso e per cominciarne degli altri. Il primo di tutti è Juan Jesus, difensore mancino ventenne che già da tempo ha trovato l’accordo con l’Inter: Branca parlerà con il club del giocatore (l’Internacional) per definire il suo trasferimento in Italia, per una cifra intorno ai tre milioni e mezzo.

Il sogno di Moratti è però un altro brasiliano, ben più talentuoso e, di conseguenza, più costoso. Si tratta di Lucas Moura, centrocampista offensivo del San Paolo, classe 1992 e già nel giro della Seleçao. Il presidente interista stravede per questo giocatore dai piedi buoni, dal gran dribbling e dal fiuto del gol che lo hanno portato ad essere, subito dopo Neymar, l’astro nascente del Brasile, tanto che molti scommettono sul suo futuro da fenomeno. L’Inter lo segue da tempo e l’intento della missione di Branca è quello di sondare il terreno ed impostare una trattativa. Il San Paolo ha un’alta valutazione del fantasista (almeno 25 milioni) ed anche Lucas ha più volte escluso una sua partenza a gennaio, perché la sua volontà è quella di restare in patria fino alle Olimpiadi. L’obiettivo del dirigente interista è quello di forzare i tempi e battere la concorrenza altissima degli altri top club europei (Chelsea e Real Madrid su tutti) facendo uno sforzo economico nell’immediato, ma evitando di scatenare aste inaccessibili in estate. Il costo del cartellino è paragonabile a quello di Tevez, ma l’ingaggio del giocatore sarebbe decisamente inferiore, dettaglio che fa la differenza.

Più semplice è invece l’affare con un altro gioiello sudamericano. Si tratta di Paulo Dybala, giovanissimo attaccante dell’Instituto, squadra che milita nella seconda serie argentina. Si tratta di una punta esterna, molto veloce e col vizio del gol, già 9 in diciotto partite quest’anno, particolare da non trascurare se si pensa che è un ’93: anche in questo caso c’è l’accordo con il giocatore, con l’Inter che ha intenzione di prelevare adesso il suo cartellino (la spesa prevista è di 3,7 milioni), lasciando Dybala in Argentina sino a fine stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *