Hamilton sarà un testimone chiave nel processo di Adrian Sutil

Il pilota tedesco Adrian Sutil dovrà comparire in tribunale alla fine del mese a causa di un litigio con un dirigente della Lotus Renault F1 che ora rischia di compromettere la carriera all’ex pilota della Force india. È stato il pilota spesso ad ammettere che questo incidente gli ha rovinato la piazza per la prossima stagione.

Infatti, nonostante una stagione molto positiva per lui non ci sarà più la possibilità di correre alla Force India né in un altro team visto che il sedile della Williams è stato affidato a Bruno Senna mentre il volante dell’ Hispania Racing Team sarà destinato ad un driver che dovrà portare alla scuderia spagnola un ingente quantità di denaro, almeno 6 milioni di euro.

Ovviamente, prima di pensare al futuro della sua carriera in F1, il pilota tedesco dovrà per forza chiarire la sua posizione legale e in questo processo dovrà comparire anche Lewis Hamilton che è stato presente al momento del fattaccio.

La faccenda sarà importante anche per il pilota inglese in quanto la comparizione sembra essere obbligatoria e visto che l’udienza durerà due giorni ed inizierà il 30 gennaio, il giovane pilota inglese sarà costretto a sbrigarsi se non vuole perdere la presentazione della nuova McLaren che, è prevista per il giorno 1 febbraio.

Anche se la vicenda sembra essere piuttosto grave, visto che l’accusa sembra essere intenzionata a chiedere il carcere, Manfred Zimmermann, il manager di Sutil, ostenta una certa sicurezza visto che addirittura parla anche della possibilità di un’ archiviazione del caso. La carriera non dovrebbe essere a rischio.

Impostazioni privacy