Influenza di stagione: aggiornamenti

Abbiamo già parlato dell’influenza di stagione, gli allarmi delle scorse settimane indicavano la fine del mese di gennaio e le prime settimane di febbraio come periodi massimi, in cui si sarebbero registrati il maggior numero di malati a letto vittime dell’influenza di stagione. I dati in base alle previsioni sembrano essere meno disastrosi di quelli attesi fino a questo momento, anche se si stima che gli italiani messi a letto per colpa dell’influenza stagionale del 2012 arriveranno a circa 5 milioni. Fin adesso comunque il virus sembra essersi diffuso in maniera molto lenta; complice anche si pensa il clima ballerino di quest’inverno che ha fatto registrare un clima leggermente più mite rispetto agli scorsi anni.

Di fatti, per quanto riguarda le temperature, si sono registrate medie stagionali lievemente più alte rispetto a quelle stagionali degli scorsi anni; queste hanno sicuramente contribuito a questa lenta diffusione del virus influenzale.

Solo in queste ultime settimane, con l’entrata del nuovo anno si sono registrate temperature più fredde e che hanno portato ad un aumento degli ammalati influenzali. Le percentuali maggiori vedono tra le sue vittime maggiori i bambini di età compresa dai 0 ai 4 anni; sicuramente i bambini che vanno all’asilo e al nido sono più soggetti al contagio, essendo anche un’età particolarmente più soggetta a questo tipo di contagio di stagione. L’altra fascia colpita maggiormente che si trova al secondo posto è quella dei bambini e ragazzi che appartengono ad una fascia di età compresa tra i 5 e i 14 anni. Segue poi quella dei soggetti di età tra i 15 e i 64 anni. A segnare la percentuale minore è quella degli anziani; effetto grazie avuto anche ai vaccini influenzali che aiutano questa fascia di età molto a rischio e debole.

L’allarme non è ancora cessato ci sono ancora le prossime settimane che potrebbero colpire altri milioni d’italiani, per cui si raccomanda sempre di stare attenti ai luoghi affollati soprattutto se ci sono malati, e di fare il pieno di frutta e verdura ricchi di tutte le vitamine e sali minerali, importanti per difendersi dall’influenza stagionale, si consiglia soprattutto tanta vitamina C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *