Pirelli: la Toyota del 2009 non è una scelta adatta per testare gli pneumatici

In una F1 che dovrebbe puntare alla massima ottimizzazione dei costi, bisogna fare i conti con una spesa che coinvolge la Pirelli, società che si occupa della fornitura degli pneumatici per tutte le scuderie che partecipano al Mondiale di F1. Il fornitore necessita di una monoposto di F1 per effettuare dei test.

Sono molti i parametri da controllare prima di rendere gli pneumatici disponibili alle varie scuderie. Non a caso, la Pirelli sta già utilizzando una monoposto a questo scopo: si tratta della Toyota TF109 del 2009. Paul Hembery però si sarebbe lamentato di questa vettura in quanto secondo lui non si tratta della scelta più adatta per il collaudo delle gomme.

Hembery vorrebbe effettuare dei test su una monoposto del 2011. Questo però pone un problema molto importante: chi avrà il privilegio di testare gli pneumatici insieme alla Pirelli? Chiaramente utilizzare una monoposto recente potrebbe dare un vantaggio (anche se forse sarà minimo) ad una scuderia e recare svantaggi su tutte le altre.

Se fosse la Ferrari ad avere questo privilegio, che direbbero la Mclaren e la Red Bull? Per questo motivo la situazione è in fase di stallo e la Pirelli starebbe cercando di accordarsi con i vari team, ma visto che il tempo stringe Hembery e soci sarebbero pronti a tentare di accordarsi anche con un singolo team.

Non importa quale esso sia, ma la Pirelli ha bisogno di una vettura aggiornata per poter testare e sperimentare nuove idee. E sicuramente questo potrebbe essere un ennesimo motivo di scontro all’interno della F1!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *