Contro gli incidenti arrivano i “plotoni stradali”: al via nel 2012 il progetto SARTRE

Contro gli incidenti stradali arrivano i “convogli sicuri”, anche detti “plotoni stradali”. Sono quelli previsti dal progetto SARTRE (Safe Road Trains for the Environment), il programma finalizzato alla sicurezza su strada,  finanziato in parte dalla Commissione europea a cui partecipa anche Volvo tra i partner europei. Il progetto, iniziato nel 2009 è stato avviato in fase sperimentale  con i primi test su strada.

Cosa prevede il progetto? La possibilità di guidare in automatico facendosi trainare da un convoglio di auto in coda, una dietro l’altra. Niente più stress da guida, insomma. Basterà accodarsi ad un capofila, penserà lui a guidarci. L’intervento dell’automobilista “trainato” si limita alla manovra del volante nel momento in cui decide di abbandonare la coda.

A 6 metri di distanza l’una dall’altra,  in viaggio a  90 km/h, le auto nel test realizzati su strada da Volvo e gli altri partner venivano “trainate” da un camion con alla guida un autista professionale. Il vantaggio? La sicurezza, visto che il sistema presuppone che sia “guidato” da un autista professionale che capitana la fila. Ma non solo. Oltre alla riduzione degli incidenti, il progetto mira anche al decongestionamento del traffico. Tra gli altri vantaggi anche il risparmio economico e ambientale , visto che per via della minore resistenza i consumi si riducono del 20% e conseguentemente calano anche le emissioni.

Quanto manca al decollo definitivo del progetto? L’obiettivo – ha dichiarato  Erik Coelingh, responsabile tecnico del progetto presso Volvo Car Corporation – è quello di arrivare ad avere un convoglio stradale completo entro l’autunno del 2012. Per allora avremo quattro veicoli al seguito di una vettura capofila, in marcia a 90 km/h”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *