Ecclestone spera che Petrov resti in F1

Vitaly Petrov è un pilota che sta facendo parlare molto di sé in questa pausa invernale di F1. Il suo ruolo nella prossima stagione non è ancora del tutto chiaro visto che per lui c’è una possibilità concreta di diventare collaudatore della Pirelli nel 2012 e in questo modo si garantirebbe una permanenza in questa competizione.

Ma le alternative che si poggiano su indiscrezioni mai confermate (ma neanche mai smentite) vogliono che il pilota russo possa trovare spazio alla Caterham al posto di Jarno Trulli o addirittura in Ferrari nel ruolo di terzo pilota. Di queste ultime due ipotesi probabilmente quella migliore per Petrov sia quella di approdare alla Rossa di Maranello ma lui stesso ha dichiarato che sarebbe assurdo firmare un solo anno di contratto per una scuderia come la Ferrari.

Alla Caterham, invece, c’è un pilota di esperienza come Jarno Trulli che nonostante paventi sicurezza da tutte le parti probabilmente teme che anche per lui sia arrivato il momento di rimanere appiedato in F1.

In ogni caso il pilota russo deve restare in F1 secondo Bernie Ecclestone. Il boss della F1 lo ha dichiarato direttamente alla manager di Petrov, Oksana Kosachenko.

Come mai Bernie Ecclestone ha tutto questo interesse per un giovane pilota che non ha ancora lasciato la sua impronta in questa F1? Semplice: da anni la Russia sta lavorando per poter ospitare un gran premio nazionale di F1 e sicuramente la presenza di un pilota russo è un ottimo incentivo per attirare l’attenzione della popolazione che non è abituata a questo tipo di competizioni automobilistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *