App Store: iniziano a sparire le applicazioni ingannevoli, addio cloni!

Quando gli sviluppatori riescono a realizzare un gioco semplice, ma con qualche caratteristica che conquista gli utenti, il titolo raggiunge in poco tempo un successo strepitoso.

L’App Store, sin dal suo esordio, ha aperto le porte a qualsiasi persona in grado di realizzare applicazioni degne di soggiornare sullo spazio melato. Coloro che dimostrano il loro talento vengono adeguatamente premiati. Come sempre, però, ci sono molte persone che vogliono attingere dal trionfo degli altri.

Titoli come Angry Birds o Tiny Wings hanno raggiunto un altissimo numero di download, ma esistono moltissime altre applicazioni che risultano molto simili. Tanti sviluppatori, infatti, creano dei giochi quasi identici per attirare gli utenti. La Apple, però, sta lavorando duramente per rimuovere questi titoli. Da pochissimo tempo lo staff di Cupertino ha eliminato Ninja Angry Birds e Tiny Birds che copiavano spudoratamente i titoli prima citati. Queste applicazioni ingannano l’utente, difatti molti pensano che si tratti di un’altra variante del gioco originale.

Non possiamo non citare l’esempio di Temple Jump che la scorsa settimana è riuscito ad arrivare sul podio delle applicazioni a pagamento più scaricate. Coloro che hanno scaricato, e soprattutto acquistato, il titolo erano fermamente convinti che si trattasse di una nuova versione del famosissimo Temple Run. Non solo il suo nome ingannava le persone, ma anche l’icona era molto simile.

Dopo aver scaricato Temple Jump, la delusione degli utenti è stata immensa: si trattava, ovviamente, solo di un clone che non aveva nulla a che fare con il famoso gioco.

Questi titoli avranno vita corta sull’App Store, parola di Apple!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *