Apple: più crash delle applicazioni rispetto ad Android

Gli smartphone di ultima generazione dotati di s. o. Android o di iOS hanno in comune un solo aspetto: entrambi dispongono di una piattaforma di applicazioni ben fornita in grado di dare agli utenti un’app per qualsiasi esigenza. Queste applicazioni funzionano più o meno bene su alcuni smartphone rispetto ad altri e, ovviamente, questo è un problema a cui deve far fronte principalmente Android Market.

Il negozio di applicazioni di Google, infatti, deve fare i conti con smartphone datati ed equipaggiati ancora con i vecchi Android 2.1 Eclaìr o Android 2.2 Froyo. Al tempo stesso dispone di utenti in possesso del Galaxy Nexus e che quindi possono contare su uno smartphone molto potente e aggiornato.

Eppure stando a quanto scoperto da Crittercism pare proprio che il problema del malfunzionamento di apps sia più di Apple che del rivale Android.

Nonostante l’evidente frammentazione con cui deve fare i conti Android market, sembra che siano andate in crash più applicazioni su smartphone Apple che su quelli dotati del robottino verde. Sono state testate 214 milioni di applicazioni e nella totalità dei casi le applicazioni sono andate in crash più frequentemente sugli smartphone Apple.

Le applicazioni su iOS crashano più spesso che su smartphone Android e infatti, come potete vedere dal grafico in evidenza il s. o. Android non ha mai superato il 4% di crash. Nel caso del robottino verde il massimo è stato raggiunto grazie alla versione 2.3.3 Gingerbread con il 3,86% mentre il s. o. più instabile è iOS 5.1 con ben il 28,64%. Sfatato quindi il luogo comune che la frammentazione Android sia un problema per le applicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *