Ritrovare la bellezza attraverso i gesti, insieme al tè

Chi dice che le foglie del tè sono impiegate solo per farne la nota bevanda? Il , bevanda apprezzata per le sue mille virtù, trova impiego anche nell’estetica e nella cura del corpo. Ritrovare la bellezza attraverso gesti naturali di cura quotidiana è ormai un’azione dimenticata a causa del proliferarsi delle industrie di cosmesi. Avere con sé una crema confezionata e utilizzarla nella routine quotidiana non è come preparare personalmente i prodotti e gli infusi che verranno adoperati per curare il proprio corpo. Queste ultime azioni, infatti, si collocano in un rituale che aspira a prendersi cura di sé, a volersi bene, rispettando l’ambiente e la natura. C’è da aggiungere che molte donne e molti uomini non tollerano alcune sostanze presenti nei prodotti di cosmesi industriale ed è dimostrato che alcuni di essi nuocciono alla pelle e al corpo. Allora perché non adoperare il tè per la cura del proprio corpo?

Oltre al benessere che si ricava bevendo almeno 3 tazze di un ottimo tè al giorno, le magiche foglie della camellia sinensis trovano impiego, fin dall’antichità,  anche nella preparazione di infusi, creme, profumi per la cura del corpo.
Nelle tombe di moltissime concubine cinesi furono, infatti, ritrovati numerosi oggetti che contenevano originariamente unguenti e creme e che erano lì per accompagnare le defunte nell’aldilà. La particolare scoperta è che le analisi di laboratorio hanno rivelato che in questi contenitori c’erano tracce di tè verde. Proviamo allora a seguire queste antiche tracce, sospendendo per un attimo la possibilità di acquistare i diffusi cosmetici a base di tè verde, per ritrovare la bellezza anche attraverso i gesti di preparazione, come in un rituale.

Ecco di seguito alcuni semplici gesti, per prendersi cura di sé con le foglie del tè. Essi non sono frutto dispeculazioni, ma  derivano da pratiche millenarie tramandate in Oriente, sia nel campo estetico che in quello della fitoterapia.

Nella tradizione cinese i capelli, dopo essere lavati accuratamente, vengono risciacquati con tè concentrato per renderli più soffici e lucenti. Una curiosità: il tè nero veniva utilizzato anche come tintura per capelli e oggi, in Occidente, alcuni parrucchieri all’avanguardia hanno iniziato a utilizzare le foglie della pianta del tè per dare riflessi naturali ai capelli delle loro clienti.

Fare un bagno con le foglie di tè verde, risulta rilassante e tonificante. Dedicare del tempo a un bagno caldo che profuma di tè è qualcosa di prezioso, a cui non si può rinunciare.

Lavarsi il viso con l’infuso di tè che resta nella teiera, dopo aver bevuto la vostra tazza di tè, lo deterge e combatte i foruncoli. Un infuso di tè, infatti, è un ottimo tonificante del viso. Dopo aver pulito la pelle con un detergente naturale, utilizzate l’infuso di tè come tonico: ha anche un effetto rassodante. Applicatelo con un batuffolo sul viso e lasciate asciugare prima di spalmare la vostra crema quotidiana.
Il tè verde, inoltre, protegge dai raggi ultravioletti e rallenta l’invecchiamento della pelle.

Con il tè, potete preparare anche una maschera per il viso. Farlo è semplice. Occorre un vasetto di yogurt naturale in cui verrà versato e mescolato un cucchiaino di tè verde in polvere, il matcha. Da applicare sul viso per 15 minuti.

Per occhi stanchi e spenti, la tradizione cinese consiglia impacchi di tè verde per lavare via la stanchezza e donare vitalità. Ecco come fare: versate qualche goccia di infuso di tè verde su dischetti di cotone e applicate sugli occhi per dieci minuti. Per dare un maggiore effetto, potete alternare a impacchi caldi, quelli freddi.

Il tè verde, inoltre, è un potente dentifricio naturale poiché contiene fluoro in quantità sufficiente per la cura dell’igiene orale. Tra le prescrizioni delle fitoterapia cinese, infatti, c’è quella di sciacquare la bocca con il tè o masticare le foglie di tè.

Un’altro modo per impiegare le foglie di tè verde è fare un pediluvio con il suo infuso concentrato. Quest’abitudine è molto utile, oltre a risollevare dalla stanchezza, per chi soffre di micosi resistenti.

Bere tè quotidianamente, dopo essersi presi cura del proprio corpo, aiuta il nostro corpo a combattere la buccia d’arancia e la ritenzione idrica. Questa bevanda contiene, infatti, per l’80% acqua e molti sostengono che sia una buona pratica sostituirla all’acqua in quanto, oltre ad idratare, contiene gli antiossidanti, sostanze utilissime per il nostro benessere. Inoltre, bere tè placa il senso di fame ed elimina i liquidi in eccesso, se si gode di diverse tazze di tè al giorno.

Infine, alcune note per chiarire alcuni concetti. Con tè concentrato si intende un’ infusione di una quantità di foglie quasi doppia rispetto ad una normale infusione per la preparazione di una tazza di tè, nella stessa quantità d’acqua. Consiglio di adoperare le foglie utilizzate per preparare la vostra bevanda: non molti sanno, infatti, che le foglie possono essere utilizzate per diverse infusioni. Fate attenzione a non applicare sulla pelle l’infuso quando è bollente. Per il resto, buona cura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *