Pinilla gol: Cagliari 2-1 sul Palermo

Lo schiaffo dell’ex. Mauricio Pinilla si prende la sua bella rivincita sul Palermo che lo aveva lasciato partire a cuor leggero nel mercato di gennaio, firmando il primo gol del Cagliari e propiziando il secondo.

Nella sfida del desertico Sant’Elia, i rosanero si presentano senza l’infortunato Miccoli con un 4-3-2-1 che prevede Ilicic e Zahavi alle spalle di Budan; Ballardini risponde con il rientrante Cossu, che dura appena 6′ a causa di un problema all’adduttore e viene sostituito da Ibarbo.

I ritmi sono alti, a dimostrazione che entrambe le squadre sono in forma. Nel primo tempo si assiste ad un botta e risposta provocato da fiammate improvvise. Il primo squillo di Pinilla è un pericolosissimo colpo di testa dopo 8′ sul quale Viviano deve fare il miracolo, il secondo è invece una botta di destro che finisce a lato di poco. In mezzo c’è un tiro di Barreto bloccato da Agazzi, che deve fare gli straordinari più tardi per respingere in angolo il sinistro angolato di Ilicic. Tante emozioni nel primo tempo, che include anche la zuccata ravvicinata di Ibarbo (ottimo Viviano) e la punizione pericolosa di Zahavi (sventata da Agazzi), ma si chiude senza gol.
Per quello bisogna attendere il 56′, quando Dessena chiude il triangolo con Ibarbo, che si prende il fondo e mette un cross teso sul secondo palo per l’arrivo di Pinilla che, in solitudine, fa 1-0 al termine di una splendida azione. Il Cagliari rallenta un po’ il ritmo, ma l’attaccante cileno dimostra tutta la sua determinazione: corre, pressa e ripiega nel momento in cui il Palermo rinfoltisce l’attacco con Hernandez (che va vicino al pari con un colpo di testa) e Vazquez, per poi imbastire le ripartenze. A dieci minuti dalla fine, l’ex di turno si incarica di battere una punizione dal limite. Viviano respinge ma proprio sui piedi di Dessena, che spinge in porta il raddoppio dei sardi. Neanche il tempo di esultare, che i siciliani accorciano le distanze con il rigore trasformato da Hernandez e provocato da un fallo di mano di Perico.

Nonostante un finale sofferto, la squadra di Ballardini vince 2-1 e si porta a 30 punti in classifica, uno in meno del Palermo, che vede interrompersi la striscia di 4 risultati utili consecutivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *