Sanremo 2012: ecco cosa aspettarsi

Il Festival di Sanremo 2012 è ufficialmente ai blocchi di partenza: da domani fino a venerdì sera la musica sarà l’indiscussa protagonista delle serate italiane. A condurre questa sessantaduesima edizione sarà Gianni Morandi, reduce del successo dell’edizione precedente; al suo fianco Rocco Papaleo e Ivana Mrazova, quest’ultima assente dalla conferenza stampa di oggi a causa di problemi di salute, anche se la sua presenza nel corso del Festival è stata comunque assicurata.

Il Festival prenderà il via alle 20.40, immediatamente dopo il Tg1; tra i temi caldi della conferenza stampa non poteva mancare la partecipazione di Adriano Celentano. Il molleggiato, ha dichiarato il direttore artistico Gianmarco Mazzi, per ora è confermata per una sola serata, anche se l’imprevedibilità di Celentano lascia ampio spazio a cambi dell’ultimo minuto. Poco si sa anche di ciò che farà sul palco: a lui è accordata massima fiducia. Sicuramente dunque lo vedremo domani sera sul palco, alla condizione da lui posta di non avere interruzioni pubblicitarie nel corso del suo primo intervento.

Smentita ufficialmente la partecipazione al Festival di Madonna, troppo esosa per la politica di riduzione dei costi del Festival. Non mancheranno, ad ogni modo, i grandi nomi della musica internazionale, da Brian May fino a Patti Smith, che calcheranno il palco giovedì sera. Ancora in lavorazione invece un tributo a Whitney Houston, che si vorrebbe affidare ad un artista internazionale estraneo alla gara, in memoria dell’artista scomparsa proprio in questi giorni.

La direzione artistica del Festival si è detta soddisfatta anche dei cantanti in gara, mentre già vengono dati per favoriti Emma Marrone e Samuele Bersani. Confermata anche la presenza di Chiara Civello, nonostante le polemiche che l’hanno vista protagonista negli ultimi tempi: il brano in gara, Al posto del mondo, era già stato presentato dall’ex concorrente di X Factor Daniele Magro per le selezioni di Sanremo 2010, e una versione da lui eseguita gira tuttora sul web. Non abbastanza, però, per far escludere la Civello dalla competizione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here