Sanremo: in attesa della seconda serata dimenticando gli sbilanci della prima

E’ partita ieri la kermesse sanremese, e farne dei bilanci diventa davvero difficile: Celentano che scatena la polemica con la stampa cattolica, la valletta infortunata e come se non bastasse a fare le spese più di chiunque altro è stata la musica alla notizia che la gara sarebbe stata sospesa.

Un problema tecnico ha impedito le votazioni della giuria demoscopica, e così stasera i 14 Big in gara dovranno esibirsi nuovamente per decretare i quattro big da eliminare che non proseguiranno questo viaggio. In seguito due degli eliminati avranno la possibilità di essere ripescati nella serata dei duetti prevista per domani. Non meno sfortunati sono stati i giovani, che si esibiranno per la prima volta tutti questa sera: dagli 8 in gara ne saranno eliminati 4, tra cui il vincitore sarà decretato venerdì sera. Le votazioni per i giovani in gara continuano però su Sanremo Social: sistema che decreterà anche le sfide tra i giovani candidati, in base alle preferenze espresse sul social network che creeranno una graduatoria.

E’ il Festival degli imprevisti ma meno prevedibile è invece la critica alle canzoni:a triofare sono Noemi, Samuele Bersani, Francesco Renga ed Eugenio Finardi. Insomma la vecchia scuola italiana, a parte la new entry Noemi, vince sempre quando si tratta di dover elogiare la musica di qualità. Dividono invece le coppie: quella popolar-rock di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè e quella inedita e insolita di Lucio Dalle e Pier Davide Carone. Più che per il testo si distinguono per le performance le grandi voci femminili: Nina Zilli, Emma Marrone, Chiara Civello e Dolcenera. Lasciano con un pò di amaro in bocca Irene Fornaciari, Arisa e Matia Bazar, mentre il rock all’italiana giovane e intenso lo firmano i Marlene Kuntz.

E stasera cosa succederà? Avremo modo di riascoltare i Big e vedere chi resterà in gara, scopriremo i giovani in gara e forse tornerà Celentano. Molti si augureranno che oltre a erigersi come profeta dell’Italia magari gli scapperà di cantare, in ogni caso the show must go on. Ospite internazionale: Martin Solveig, l’artefice del tormentone dance “Hello”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here