Prezzi origine agricoltura ancora in discesa

Nei giorni scorsi a causa del maltempo c’è stata un’impennata dei prezzi dell’ortofrutta, al punto che in certi casi prodotti come le zucchine sono stati venduti a peso d’oro. Ciò nonostante i prezzi riconosciuti agli agricoltori, ovverosia i prezzi all’origine, non facciano altro che scendere. Non a caso la Coldiretti giovedì scorso ha fatto presente come nei campi agli agricoltori le verdure siano pagate a prezzi medi inferiori del 5% rispetto a dodici mesi fa. In altre parole questo significa che i rincari che ci sono stati si sono generati attraverso la filiera che spesso è lunga ed inefficiente, e che in certi casi è soggetta a delle speculazioni dalle quali il consumatore, nell’acquisto al dettaglio, può difendersi comprando frutta e verdura a chilometri zero.

Non a caso l’Organizzazione degli agricoltori raccomanda quando possibile di andare ad acquistare i prodotti agro-alimentari o direttamente presso le aziende agricole, oppure presso i mercati di Campagna amica. E per conoscere i prezzi c’è sempre il servizio Sms consumatori che fornisce le quotazioni al dettaglio aggiornate dei prodotti agro-alimentari nel Nord, al Centro e nel Sud Italia.

Molti agricoltori, alle prese con il calo dei prezzi all’origine e con l’inasprimento dei costi di produzione, hanno inoltre dovuto far fronte nei giorni scorsi all’ondata di maltempo che ha danneggiato stalle e raccolti a causa delle intense nevicate. Secondo le stime della Coldiretti i danni nelle campagne italiane ammontano a ben 300 milioni di euro in maggioranza nei territori agricoli di Regioni come l’Abruzzo, il Lazio, le Marche e la Regione Sardegna.