Dean Parisot torna al cinema per dirigere il sequel del cinecomic “Red”

Era stata la stessa Helen Mirren, durante un’intervista al The Jonathan Ross Show, a confermare che la Summit Entertaiment ha intenzione di produrre un sequel del film “Red“, e che le riprese del nuovo cinecomic sarebbero iniziate durante quest’anno.

Con andamento lento ma costante, sono arrivate sempre più notizie per questo sequel dal cast importante che comprende Bruce Willis, Morgan Freeman, John Malkovich e la stessa Mirren. A sceneggiarlo infatti saranno Jon Hoeber e Erich Hoeber, recentemente impegnati nella scrittura dei film “40 Carati” (“Man on The Ledge”) e “Battleship“, mentre la sua data di uscita è stata fissata per il 2 agosto del 2013.

Ciò che mancava all’appello, dato per scontato che tutti i protagonisti torneranno a recitare nei loro ruoli, è il regista. O almeno era, visto che la produzione ha confermato che alla direzione delle riprese ci sarà Dean Parisot, filmmaker che da anni si è prestato all’industria televisiva, ma che in passato a firmato commedie di buon livello come “Galaxy Quest” e “Dick e Jane Operazione Furto“.

Per lo start delle riprese di “Red 2” si attende un momento in cui si incrocino i programmi di tutti i membri del cast, come l’impegnatissimo Bruce Willis che nell’ultimo anno sta letteralmente rimbalzando da un set all’altro. L’obiettivo comunque è quello di realizzare uno degli ultimi film firmati Summit, prima che l’etichetta venga definitivamente integrata alla Lionsgate.

Il primo “Red” venne diretto da Robert Schwentke e incassò circa 200 milioni di dollari in tutto il mondo, diventando il miglior film della Summit a livello mondiale ad esclusione dei titoli facenti parte della “Twilight Saga“.

Ispirata, più che tratta, dalla serie di graphic novel firmata da Warren Ellis e Cully Hamner, la saga di “Red” vede ex-agenti di forze speciali e servizi segreti, oramai in pensione da anni, tornare a lavoro per salvare la situazione. Lo stesso titolo infatti è un acronimo, e sta a significare “Retired Extremely Dangerous” (Pensionati Estremamente Pericolosi).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *