I Pokémon arrivano sull’App Store? Solo una truffa

A quanto pare sfruttare la fama dei Pokémon conviene, ma di certo non è legale e per coloro che cercano di fare i furbi non c’è mai un lieto fine. Ricordiamo che fino ad ora la famosa azienda Nintendo non ha ancora voluto diffondere i suoi giochi di punta sullo spazio virtuale della Apple.

Sull’App Store, difatti, al momento non ci sono le apps di questi titoli, eppure alcuni utenti le hanno messe in download. Fortunati? No, assolutamente il contrario: sono stati truffati.

Recentemente Jonathan Milanovic offriva l’applicazione Pokèmon Pocket Edition sullo store della mela. I giocatori, attratti dal titolo, hanno scaricato l’app al prezzo di 5 dollari. Questi soldi sarebbero stati sicuramente ben spesi se si fosse trattato del gioco di Pikachu e dei suoi amici, ma purtroppo era solo una banale galleria fotografica dei personaggi del famoso game. Gli utenti sono rimasti molto delusi. Dobbiamo sottolineare, però, che tale applicazione era inserita nella categoria libri e lo sviluppatore afferma di aver chiaramente esplicitato che si trattasse solo di una serie di immagini.

Gli utenti sono caduti nella trappola anche di Yellow Pokémon che è un’applicazione ancora più disonesta della precedente. House of Anime, lo sviluppatore, ha inserito sull’App Store questo titolo ed è riuscito a posizionarsi quasi subito fra i giochi più scaricati. Gli utenti, dopo aver pagato 0,79 centesimi di euro, si sono trovati dinanzi ad un gioco che andava immediatamente in crash. L’applicazione è stata rimossa dall’App Store e gli utenti truffati sono stati rimborsati.

La Nintendo ha attaccato non solo questi titoli, ma soprattutto la Apple. Non si capisce, difatti, come mai queste applicazioni siano riuscite a superare i controlli dell’attento staff melato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here