Atletico Madrid – Lazio, le probabili formazioni

Missione quasi impossibile per la Lazio, che dopo la sconfitta in casa della scorsa settimana, dovrà compiere una vera e propria impresa allo stadio Vicente Calderon per passare il turno in Europa League. Di fronte c’è l’Atletico Madrid, ancora imbattuto nella gestione Simeone, e che, forte dell’1-3 dell’andata, è stra-favorito per il passaggio agli ottavi.

Se poi si tiene conto delle dimissioni di Reja, presentate e poi congelate dallo stesso allenatore (che ha deciso di non lasciare la squadra alla vigilia di questa sfida) ecco che la serenità in casa biancoceleste è una vera e propria utopia. Il tecnico è praticamente un ex, a causa delle frizioni degli ultimi tempi con il presidente Lotito ed il d.s. Tare, colpevoli di non aver puntellato a dovere la squadra nel mercato di gennaio. Da domani si vaglieranno le candidature per il sostituto di Reja: si parla di Del Neri e De Canio, ma è possibile anche una soluzione interna promuovendo Bollini, il tecnico della Primavera .

QUI ATLETICO MADRID Gli spagnoli stanno decisamente meglio. Senza grossi problemi di formazione, i colchoneros non si risparmieranno nell’affondo decisivo ai laziali, in modo da poter festeggiare in grande stile con il pubblico del Calderon. Il modulo scelto da Simeone è il 4-2-3-1 con il belga Courtois tra i pali e la difesa composta da Juanfran, Godin, Miranda e Filipe Luis. In assenza dello squalificato Mario Suarez, la diga a centrocampo sarà composta da Gabi e l’ex juventino Tiago. Un altro che ha militato tra i bianconeri, il brasiliano Diego, è assente: per questo sulla trequarti ci saranno Adrian, Koke e Salvio (in ballottaggio con Arda Turan) ad appoggiare l’unica punta, il temutissimo Falcao.

QUI LAZIO In quella che sarà probabilmente l’ultima partita di Reja alla guida dei biancocelesti, gli assenti saranno parecchi. La difesa avrà Zauri e Lulic sulle fasce e la coppia Diakitè – Dias in mezzo, oltre al portiere Marchetti. Ledesma e Matuzalem agiranno da filtri in mezzo al campo, mentre sulla trequarti è ballottaggio tra Mauri e Gonzalez, mentre arriva la conferma per Hernanes e Candreva. Unico riferimento offensivo sarà Kozak, visto l’indisponibilità di Rocchi ed i problemi alla schiena per Klose, che non è stato neanche convocato.

Il match, con calcio d’inizio alle ore 21:05, sarà diretto dall’inglese Atkinson.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here