India: De Mistura incontra i due marò

Il sottosegretario agli Esteri Sytaffan De Mistura ha incontrato i due marò arrestati in India, che si trovano al momento ancora in carcere. De Mistura ha poi incontrato, in tarda serata, il “chief minister” dello stato del Kerala, Oomen Chandy, in merito alle vicende che hanno coinvolto i due marinai italiani. Secondo la televisione indiana Ndtv, “la visita non è riuscita a sbloccare lo stallo tra India e Italia”. Chandy è stato molto chiaro parlando con il sottosegretario, ribadendo che i due pescatori “sono stati uccisi brutalmente” e che “non è disposto ad affrontare l’argomento di eventuali risarcimenti”.

Nonostante queste dichiarazioni, de Mistura ha dichiarato: “L’Italia è con loro e non li lasceremo mai soli”. Il sottosegretario ha parlato del suo incontro con i due marinai italiani, il maresciallo Latorre e il sergente Girone, affermando che stanno affrontando la situazione “con la dignità che hanno finora dimostrato”. Si parla in questi giorni di un incontro fra De Mistura e le famiglie dei due pescatori uccisi, ma il sottosegretario non conferma: “E’ un elemento che valuteremo”, ha dichiarato.

De Mistura ha dichiarato poi che “uno dei punti chiave della vicenda sarà l’esame balistico sulle armi usate” e si augura che “sia realizzato in maniera che anche l’Italia abbia accesso alla verifica e che i risultati possano essere ben compresi”. Infatti la polizia indiana ha intenzione di effettuare una perquisizione a bordo della petroliera “Enrica Lexie”, per sequestrare le armi dei militari e sottoporle ad ulteriori esami.

Oggi i due marò italiani, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, dovranno comparire davanti al magistrato entro le 16 ora locale (le 11:30 italiane), quando scadrà il fermo di polizia di tre giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here