Finanziamenti PMI: ossigeno con la nuova moratoria

L’Associazione Bancaria Italiana (ABI), insieme alle Associazioni delle imprese, ha siglato un nuovo accordo di moratoria a favore delle PMI che, in difficoltà temporanea, devono pagare le rate dei finanziamenti, dei prestiti e dei fidi al sistema bancario. La Coldiretti ha accolto con un plauso la stipula del nuovo accordo di moratoria visto che solo nel settore agricolo tre imprese su dieci sono in sofferenza, ovverosia non riescono a far fronte al pagamento delle rate dei mutui e dei prestiti.

Con la nuova moratoria, tra l’altro articolata su più interventi per il sostegno al credito, le PMI potranno tirare il fiato sia attraverso la sospensione temporanea del pagamento delle rate, sia con l’allungamento del piano di ammortamento. Inoltre, la nuova moratoria prevede anche il sostegno da parte delle banche nel momento in cui le imprese decidono con mezzi propri di rafforzarsi a livello patrimoniale.

L’Associazione degli agricoltori in merito ha fatto presente come solo negli ultimi dodici mesi le imprese in difficoltà finanziaria siano aumentate di un terzo anche a causa della stretta creditizia. Anche per questo secondo la Coldiretti bisogna valorizzare il ruolo chiave dei Consorzi fidi che, dietro il rilascio di garanzie sul credito, permettono alle PMI di potersi rapportare positivamente con il sistema bancario quando chiedono ed ottengono un mutuo, un fido, un finanziamento o un prestito. D’altronde in questi anni di lunga crisi non sono mancati i casi di aziende che, in condizioni di asfissia finanziaria, hanno chiuso i battenti dopo aver ricevuto risposta negativa da una o più banche per l’accesso al credito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here