Arriva il latte agli omega 3 per tutelare la nostra salute

Il latte e gli omega 3 sono due componenti che fanno molto bene alla nostra salute, se questi due elementi si uniscono in un sol alimento, possiamo contare su un super nutriente che arricchisce la nostra alimentazione che rispetta e tutela la nostra salute. Abbiamo avuto modo di parlare del benessere che portano gli omega 3 al nostro corpo, anche recentemente si è scoperto che questi mantengono il nostro cervello giovane e attivo fino a tarda età.

Il latte, come tutti sanno, è fondamentale per le proprietà che questo contiene, soprattutto il calcio, che fa molto bene al nostro apparato osseo e che consente con l’andare degli anni di combattere l’avanzamento e o la comparsa dell’osteoporosi.

Il latte arricchito agli omega 3 nasce dall’unione lavorativa tra la Casearia Latteria di Soligno e le due università di Padova e Vento Agricoltura. Questa collaborazione ha escogitato un metodo per ottenere questo nuovo latte agli omega 3 in maniera naturale; invece di arricchire il latte con questi acidi grassi, si è pensato di produrlo già in mungitura, ossia dare come alimento alle stesse mucche, il mangime corrispondente al lino estruso. Questo, di fatti contiene un’alta percentuale di omega 3, addirittura superiore ben 4 volte agli omega 6. Quest’unione porterebbe degli enormi benefici al nostro sistema cardiocircolatorio.

Come accennato, il latte è importante per le nostre ossa, ma non solo per il calcio, ma anche perché contiene vitamine  D, B, e A, ottime per la buona formazione dei denti oltre, che ad avere un ruolo importante anche per regolarizzazione della coagulazione del sangue.

Inoltre ha anche una minima percentuale di proteine che sono: caseina e lattalbumia. Fondamentale anche la presenza dei carboidrati identificati con il lattosio, che ha una fondamentale rilevanza per la formazione del sistema nervoso nei primi tre mesi di vita.

Per quanto sopra detto questo latte agli omega 3 può diventare un vero alleato per la nostra salute, aiutandoci a combattere l’ipertensione ed un eventuale declino delle attività cognitive del nostro cervello.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here