Continua il progetto Roma: il nuovo obiettivo è Eriksen

I risultati sono altalenanti ma, dopo una tale rivoluzione estiva, ce lo si poteva aspettare. Il progetto avviato per costruire la Roma del presente e del futuro è sempre più ambizioso.

Giovani e forti. Sono queste le caratteristiche dei giocatori-tipo che la dirigenza giallorossa prende in esame, in modo da aprire così un ciclo che possa durare parecchi anni e che faccia maturare ulteriormente tutti i talenti presenti in squadra.

Ma sempre con un occhio al mercato. L’obiettivo per rafforzare la Roma nella prossima stagione si chiama Christian Eriksen, ha appena compiuto vent’anni ed è uno dei pilastri dell’Ajax, squadra nella quale gioca da titolare già da due stagioni a questa parte. Si tratta di un centrocampista offensivo con i piedi buonissimi, capace di giocare sia dietro le punte, ma anche come finto centravanti, il ruolo di Totti negli schemi di Luis Enrique. Tecnica e visione di gioco sono le caratteristiche che hanno fatto innamorare il tecnico spagnolo ed il d.s. Sabatini, ma la notizia importante è che l’affetto è reciproco. Già, perché Eriksen ha dichiarato nei giorni scorsi di essere tifoso della Roma sin da piccolo ed ha ammesso che non gli dispiacerebbe un’avventura nella capitale italiana. Anche il suo agente, Martin Schoots, si è pronunciato a riguardo, definendo il progetto romanista “molto interessante” ma specificando che il giocatore si trova bene all’Ajax e che su di lui ci sono tutte le squadre migliori d’Europa. Con una concorrenza così fitta, la Roma ha il vantaggio di essere la squadra preferita dal danese, ma resterà da convincere il club di Amsterdam, che non si priva dei suoi gioielli se non dietro un lauto compenso. Il suo contratto scade nel 2014 ed il club olandese non lo lascerà partire per meno di 15 milioni di euro, cifra che potrebbe aumentare se si scatenasse un’asta sul cartellino.

Tra le squadre maggiormente interessate al giocatore ci sono il ricchissimo Malaga e l’affascinante Manchester United, sebbene anche il Milan ci stia pensando da tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *