Italia – Usa, le pagelle degli azzurri

L’amichevole della nazionale italiana italiana scesa in campo ieri sera a Genova contro gli Stati Uniti allenati da Jurgen Klinsmann è terminata con il clamoroso successo degli americani per 1-0 con rete di Dempsey dopo una bella azione corale conclusa da quest’ultimo con un destro tagliato su cui Buffon ha potuto ben poco.

La prestazione degli azzurri non è stata affatto esaltante e solo nel finale si è vista almeno la voglia e la grinta di provare qualcosa di interessante. Nonostante la prova opaca, il ct azzurro Prandelli si è detto soddisfatto ed ha garantito che per Giugno i suoi ragazzi saranno pronti e disputeranno un grande Europeo. Ci speriamo.

L’esperimento di inserire Thiago Motta come trequartista intanto è stata una delusione, il ct dovrà trovare altre soluzioni e magari pensare ad una convocazione di Totti che in quel ruolo è ancora tra i migliori in circolazione. Per quanto riguarda l’attacco, persi Giuseppe Rossi e Cassano, che si spera di recuperare ma sarà molto difficile, servirà trovare un paio di punte di grande livello per poter fare male alle difese avversarie. Se Balotelli non sarà considerato per motivi disciplinari e se Osvaldo pagherà anche lui pegno in questo senso, un pensierino a Di Natale andrà fatto, in attesa di ritrovare il miglior Pazzini e un Matri migliore di quello visto ieri sera.

Al Cesare Nazionale l’arduo compito di trovare i giocatori giusti e l’assetto tattico che possa rendere al meglio.

Da segnalare l’esordio, peraltro positivo, di Borini e l’ottima partita giocata dal difensore del Torino Ogbonna.

Ecco le pagelle degli azzurri

Buffon 6: Non deve intervenire molto se non in alcune uscite dove è sempre attento e puntuale. Incolpevole sul gol americano.

Maggio 6: Spinge con una certa insistenza senza però trovare lo spunto giusto e il cross decisivo, prova comunque sufficiente la sua.

Abate 6,5: Molto vivace e subito in partita, entra nel momento di forcing azzurro e si rivela spesso assai pericoloso. Molto bene.

Ogbonna 6,5: grande personalità per il giovane difensore del Torino che alla fine risulta essere uno dei pochi a salvarsi tra gli italiani, buona l’intesa con i compagni di reparto bianconeri Barzagli e poi Chiellini.

Barzagli 6,5: buona partita anche la sua, sempre preciso e concentrato, chiude bene sui possenti americani

Chiellini 6: prestazione diligente e sufficiente senza però strafare, solo qualche volta si spinge in avanti per provare qualche incursione delle sue. Con il suo ingresso Ogbonna si sposta a sinistra.

Criscito 5: Abbastanza timida la sua prova, non punge, fatica parecchio e viene quindi sostituito da Chiellini ad inizio ripresa.

Marchisio 5: si vede che non è in un buon periodo di forma. Tra i più deludenti.

De Rossi 5,5: Entra nel match con tutta la grinta che lo contraddistingue facendo delle buone cose, ma alla fine dei conti anche lui viene risucchiato nell’inefficacia come i suoi compagni e non riesce a rendersi veramente utile alla rimonta italiana.

Nocerino 5,5: Prova meno che sufficiente, come sempre volenterosa ma con poca sostanza.

Montolivo 6: Uno dei più vivaci, appena entrato si rende utile con diversi inserimenti e con qualche conclusione interessante.

Pirlo 5,5. Anche lui come il compagno di reparto e di club, non sembra molto in palla, sbaglia diversi lanci e non è da lui, abbastanza impreciso e poco reattivo.

Thiago Motta 4,5: l’esperimento tentato da Prandelli di inserire il regista del Psg nel ruolo di trequartista non funziona molto bene. A parte un guizzo in avvio di gara non viene prodotto null’altro tant’è che il giocatore viene sostituito dal selezionatore azzurro a fine primo tempo.

Giovinco 5,5: doveva essera la sua partita e lui ce la mette tutta, svariando molto e tentando di inventarsi qualcosa. Le sue accelerazioni sono sempre pericolose eppure non riesce a mettere in grossa difficoltà gli statuari difensori statunitensi. I tifosi rimpiangono Cassano e Giuseppe Rossi.

Borini 6,5: ottimo esordio per l’attaccante della Roma, che ha mezzora di gioco per mettersi in mostra e fa vedere molte cose buone, buona l’intesa con Pazzini e buone e sfortunate alcune conclusioni sottto porta respinte in qualche modo dalla difesa avversaria. Moltp più reattivo di Matri di cui ha preso il posto. A fine partita Prandelli gli fa i complimenti.

Matri 5: Stretto nella morsa della difesa avversaria, finisce spesso in fuorigioco, non incide e non morde in alcun modo.

Pazzini 5,5: Qualche buona triangolazione con Borini, un bel passaggio indietro per il tiro di Montolivo, sgomita e cerca di farsi spazio, ma anche lui finisce sovrastato dalla difesa molto fisica degli americani e non riesce a rendersi pericoloso.

Ecco il tabellino del match

Italia (4-3-1-2): Buffon 6, Maggio 6 (27′ s.t. Abate 6,5), Barzagli 6,5, Ogbonna 6,5, Criscito 5 (1′ s.t. Chiellini 6), Pirlo 5,5, Marchisio 5 (27′ s.t. De Rossi 5,5), Nocerino 5,5 (1′ s.t. Montolivo 5,5), Thiago Motta 4,5 (13′ s.t. Borini 6,5), Giovinco 5,5, Matri 5 (13′ s.t. Pazzini 5,5).
Panchina: De Sanctis, Sirigu, Viviano, Bonucci, Astori, Balzaretti. Allenatore: Prandelli 5

Usa (4-2-3-1):  Howard 6,5, Boccanegra 6,5, Cherundolo 6,5, Goodson 6, Johnson 6,5, (31′ s.t. Spector 6), Edu 6, Bradley 6,5, Williams 6, Dempsey 7 (48′ s.t. Buddle s.v.), Shea 6,5 (28′ s.t. Kljestan 6), Altidore 6,5 (34′ s.t. Boyd s.v.).
Panchina: Guzan, Rimando, Cameron, Parkhurst. Allenatore: Klinsmann 7