Uomo di 74 anni viene aggredito e ucciso da un branco di cani randagi

A pochi giorni di distanza dalla morte di Vito Guastella, il camionista sbranato dai cani  in provincia di Livorno, un altro episodio simile si è verificato a Milano venerdi sera.

Un branco di cani randagi ha aggredito e ucciso un uomo mentre stava passeggiando in strada, a Trezzano sul Naviglio. L’uomo era arrivato poco prima sul posto per far visita ad una coppia di amici che viveva poco lontano dal luogo dell’aggressione. Non avendo trovato nessuno in casa, aveva deciso di fare una passeggiata, attendendo il ritorno degli amici.

Stava passeggiando lungo i prati di via Martirano quando è stato aggredito da un branco  di circa 6 cani randagi, simil pitbull, che lo hanno accerchiato e aggredito. Per il signor Gaetano, 74enne di origini bolognesi ma residente a Como, non c’è stato nulla da fare. Le sue urla sono state avvertite da un automobilista che ha cercato di suonare ripetutamente il clacson nella speranza che i cani si allontanassero, ma è stato solo dopo l’arrivo di un contadino di 67 anni che i cani si sono allontanati, spaventati dal bastone che l’uomo aveva portato con sè.

La vittima è stata immediatamente soccorsa e trasportata d’urgenza con l’elisoccorso al San Raffaele di Milano. Le sue condizioni erano disperate: l’uomo aveva subito lesioni gravissime alle gambe, alle braccia e al volto, totalmente sfigurato. Il decesso è avvenuto alle 22:30, dopo circa 4 ore dall’aggressione.

Le Forze dell’Ordine hanno provveduto ad avvisare i parenti più prossimi della vittima, vedovo e senza figli. Subito dopo l’accaduto sono iniziate le ricerche del branco di cani, non ancora isolati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here