Calcioscommesse, Portanova si difende: “Nemmeno ho sentito i parenti di Masiello”

Sono ore molto difficili per Daniele Portanova che è stato coinvolto nell’ennesimo scandalo del calcio italiano. Dopo un interrogatorio lungo oltre due ore, il legale del calciatore del Bologna è convinto che abbia spiegato agli inquirenti la sua totale estraneità dal calcioscommesse. “Daniele ha spiegato per filo e per segno ogni particolare. Ha dimostrato di essere la persona cristallina e limpida che è.” ha spiegato Bordoni, legale del difensore.

Diversi i contatti a carico di Portanova, tra cui numerose telefonate con Masiello, emerse dai tabulati, e addirittura dei colloqui con dei parenti del calciatore del Bari. La partita incriminata sarebbe Bologna-Bari finita 4 a zero per i galletti. “Sono estraneo a qualunque tipo di combine. Non ho neppure voluto stare a sentirli.” ha detto con fermezza Portanova, all’uscita dall’interrogatorio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here