Scialatielli fatti in casa con zucchine e vongole

La cucina campana è tra le più famose e gustose, apprezzata in Italia e in tutto il mondo. Oggi vogliamo parlare di un particolare tipo di pasta fresca: gli scialatielli. Nati nello splendido golfo di Amalfi nel 1978 dal genio culinario dello chef Enrico Cosentino, sono una sorta di listarelle di pasta un poco più corti dei tradizionali spaghetti. Il nome scialatielli pare derivi dall’unione delle parole scialare – godere – e tiella – padella.
Proponiamo di seguito una gustosa ricetta per rendere il giusto tributo a questo capolavoro culiario: gli scialatielli zucchine e vongole.

Gli ingredienti necessari per 4 persone sono: 400 g di scialatielli, 4 zucchine, una punta di peperoncino, 1 spicchio di aglio, 100 g di pomodorini, 1 kg di vongole, 1 pizzico di zafferano, olio extra vergine di oliva, prezzemolo tritato, sale e pepe.

Procedimento: fate spurgare per circa 1 ora le vongole in abbondante acqua salata dopodiché mettete sul fuoco una padella capiente con l’aglio, il peperoncino e l’olio; scolate le vongole, unitele all’olio della padella e fate cuocere a fuoco vivo per qualche minuto coprendo con un coperchio. Una volta che si saranno aperte, sgusciatene qualcuna tenendo da parte il loro sugo dopo averlo filtrato se ci sono impurità. Lavate le zucchine e tagliatele a tocchetti, fate lo stesso coi pomodorini e fate rosolare in olio. A metà cottura aggiungete le vongole e il loro sugo, condite con sale, pepe e una punta di zafferano e fate cuocere ancora per 5-10 minuto a fiamma bassa per far restringere il tutto. Intanto cuocete gli scialatelli, scolateli al dente, saltateli in padella insieme al sugo di vongole e zucchine per qualche minuti, spolverizzate con il trito di prezzemolo e servite.

Gli scialatielli però andrebbero preparati in casa, come facevano una volta le nostre nonne.

Gli ingredienti sono: 200 gr di farina di grano duro e 200 gr di farina 0, 1 uovo, 120 ml di latte, 40 gr di pecorino grattugiato, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale.

Procedimento: preparate la fontana con la farina, mettete al centro i diversi ingredienti e date una prima impastata con la forchetta. Impastate poi energicamente con le mani, lavorando almeno per quindici minuti. Lasciate riposare la pasta per un’oretta, coprendola in modo che non secchi. Stendete la sfoglia con un mattarello fino a renderla piuttosto sottile e lasciatela asciugare per una decina di minuti circa. Arrotolate la sfoglia su se stessa. Tagliare gli scialatielli come si fa per le tagliatelle ma teneteli piuttosto stretti (intorno ai 3 mm circa); accorciate infine gli scialatielli alla lunghezza di 10-15 cm.

Questo sfizioso primo piatto è adatto a tutte le occasioni e piace di sicuro a grandi e piccini per la delicatezza e la freschezza dei suoi sapori ma anche per i suoi colori. Il suo profumo richiama gli odori della terra e del mare che si incontrano nella splendida costiera amalfitana.