Juve: Conte fermato per un turno e c’è l’emergenza in difesa

Rammarico in casa Juventus. Non solo per il pareggio a Bologna, che non ha permesso ai bianconeri di agganciare il Milan in vetta (e superarlo per via degli scontri diretti), ma anche per gli strascichi lasciati dalla partita con i rossoblu.

Il giudice sportivo Tosel ha infatti preso dei provvedimenti con Antonio Conte, squalificandolo per un turno per aver contestato in modo plateale la decisione dell’arbitro di non concedere il rigore su De Ceglie, oltre ad avere assunto un atteggiamento minaccioso nei confronti del quarto uomo.

Il tecnico salentino non sarà dunque in panchina nella gara con il Genoa, ma dovrà affrontare problematiche pesanti per quanto riguarda la partita di domenica. La Juventus dovrà fare i conti con l’emergenza in difesa: oltre agli infortunati Chiellini e Barzagli infatti, mancherà anche Bonucci a causa dell’espulsione rimediata a Bologna. Retroguardia tutta da inventare dunque, con il solo Caceres disponibile nel ruolo di centrale. Ad affiancarlo ci sarà quindi Vidal, giocatore estremamente duttile e capace di ricoprire quasi tutti i ruoli in campo. Questa grande emergenza potrebbe portare Conte a convocare per la trasferta di Genova anche Fabio Grosso; il trentaquattrenne campione del Mondo è ormai ai margini della squadra ed in questa stagione ha timbrato il cartellino soltanto in due occasioni, ma la sua ultima apparizione risale addirittura alla gara del 25 settembre in casa del Catania.

Per quanto riguarda le notizie di campo, i bianconeri che hanno giocato ieri hanno effettuato un lavoro di scarico nella mattinata di oggi. Per tutti gli altri invece, ha svolto una partitella e delle esercitazioni sul possesso palla e sui tiri in porta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *