Philip Schiller spiega la scelta del nome “nuovo iPad”

Nella giornata di ieri, come sicuramente saprete, nella giornata di ieri è stato presentato il famoso iPad. Tutti gli appassionati si aspettavano di veder nascere l’iPad 3, ma invece non è stato così. Non solo non è questa la denominazione del nuovo device, ma non si chiama nemmeno iPad HD e iPad 2S. Casa Cupertino ha lanciato semplicemente il nuovo iPad.

Molti utenti stanno ancora ricercando il vero nome del tablet, non avendo capito che la sua denominazione è proprio quella appena citata. Questa scelta ha suscitato molto stupore tanto che Philip Schiller ha sentito il bisogno di intervenire per motivare tale decisione. Le sue parole sono state poche ma precise: “perchè non vogliamo essere prevedibili”. Questo è quanto ha riportato il Wall Street Journal.

L’obiettivo è stato centrato, nessuno si aspettava un nome del genere, ma è impossibile non pensare che questa denominazione potrebbe portare molto disordine fra i modelli, difatti, le varie diciture riuscivano a definire in chiaro modo le varie versioni. Sarà stata una giusta scelta? Anche il noto Charles Rashall, fondatore e presidente di Brandadvisors (società di branding) ha commentato la decisione della Apple. La personalità ha, infatti, affermato che tale nome potrebbe creare un po’ di confusione e dichiara che quando viene lanciato un nuovo prodotto, il nome è fondamentale per contraddistinguerlo dalle altre varianti.

Dopo l’avvento della Apple, gli appassionati già iniziano a parlare del futuro nome del mela telefono di nuova generazione: si chiamerà nuovo iPhone? Anche se è un’ipotesi più che giustificata, non bisogna darlo per scontato. D’altronde lo scopo dell’azienda, come ha affermato Schiller, è proprio quello di sorprendere.

Voi cosa ne pensate? Vi piace il nuovo nome dell’iPad?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here