Grecia: come detto, l’unica via di salvezza passa dall’allentamento dei tassi d’interesse sul debito

Ne avevamo parlato le scorse settimane, di come la Grecia non potesse salvarsi attraverso la mera concessione di altri prestiti, a tassi sempre più elevati, che avrebbero portato solo ad un aumento complessivo del debito, senza alcuna speranza di salvezza complessiva.

A tal proposito l’adesione della stragrande maggioranza dei creditori, locali ed esteri, all’operazione di bond swap, con la quale quest’ultimi rinunciano a riscuotere oltre il 50% del capitale, in cambio dell’emissione di altri Bond, aventi scadenza trentennale e con dei tassi d’interesse che nulla hanno a che vedere con quelli ora sul mercato (3-4% contro almeno il 30% attuale), rappresenta finalmente un passo concreto verso la strada che stavolta può regalare un reale barlume di speranza al futuro di tutto il popolo greco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here