Banca Popolare di Sondrio: CdA propone dividendo

Un dividendo unitario per il 2012, a valere sull’esercizio 2011, pari a 0,09 euro per azione rispetto ai 0,21 euro pagati lo scorso anno a valere sull’esercizio 2010. Questo è quanto proporrà all’Assemblea dei Soci il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Sondrio scpa che ha tra l’altro approvato il bilancio civilistico e quello consolidato dell’esercizio 2011. A fronte di un monte dividendi complessivo pari a 27,7 milioni di euro, la cedola sarà pagata il 26 aprile con data di stacco fissata per lunedì 23 aprile del 2012. Al netto del monte dividendi, l’utile residuo conseguito dalla Banca Popolare di Sondrio scpa nell’esercizio 2011 sarà destinato per 29,1 milioni di euro a riserve, e per 0,4 milioni di euro al fondo beneficenza.

Complessivamente l’utile netto 2011 consolidato della BP di Sondrio, in accordo con un comunicato ufficiale emesso dall’Istituto di credito popolare, si è attestato in calo anno su anno del 44,99% a 74,3 milioni di euro. La redditività ha subito delle penalizzazioni per effetto della congiuntura economica sfavorevole, ma anche a causa delle pressioni che nel 2011 hanno caratterizzato i mercati finanziari.

Pur tuttavia, la Banca Popolare di Sondrio ha riportato dati in crescita per quel che riguarda la raccolta, sia diretta, sia indiretta da clientela, così come è aumentata anno su anno la raccolta assicurativa e, a due cifre, il margine di intermediazione ed il margine di interesse. Ai fini dell’approvazione del dividendo e del progetto di bilancio, il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Sondrio ha convocato l’Assemblea dei Soci alle ore 10 del 13 aprile del 2012 e, occorrendo, il giorno dopo in seconda convocazione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here