Tom Hardy vorrebbe diventare James Bond sotto la direzione di Christopher Nolan

In tempi non molto recenti l’abbiamo visto nei panni del falsario Eames nel thriller sci-fi intitolato “Inception“, di Christopher Nolan. Da lì la strada è stata in discesa, con le presenze in “La Talpa” e “Warrior” che hanno confermato il suo talento, e con il prossimo “Una Spia non Basta” in cui sarà impegnato in un inusuale ruolo “leggero”.

Nolan l’ha poi voluto di nuovo al suo fianco per l’ultimo capitolo della trilogia su Batman, che sarà intitolato “Il Ritorno del Cavaliere Oscuro” e che lo vedrà vestire i panni del villain Bane. La carriera di Tom Hardy sembra dover molto al regista inglese, e l’attore non sembra per niente nascondere la sua riconoscenza nei confronti del filmmaker. Anzi, in una recente intervista rilasciata ad una radio britannica Hardy ha espresso il suo desiderio, molto improbabile ma non impossibile, di interpretare l’agente segreto James Bond, ma solo se questo significherà fare nuovamente squadra con Nolan.

Improbabile perchè la posizione di 007 è già ricoperta da qualche anno da Daniel Craig, attualmente impegnato nel girare il nuovo film intitolato “Skyfall“. Inoltre la EON Productions e Craig stanno lavorando ad un adattamento del contratto che porterà l’attore a interpretare James Bond in altre cinque pellicole della saga, facendo così di lui lo 007 più longevo della storia del cinema.

Probabilmente, quasi sicuramente, il desiderio di Hardy di interpretare uno dei più importanti agenti segreti del cinema nasce da uno dei suoi ultimi lavori, “Una Spia non Basta”, in cui al fianco di Chris Pine e Reese Witherspoon si è ritrovato a interpretare un agente della CIA di nome Tuck.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here