Torje salva l’Udinese: col Palermo è 1-1

Termina in parità l’anticipo serale della ventinovesima giornata di Serie A. Al Renzo Barbera, Palermo e Udinese si fermano a vicenda e prolungano la loro striscia senza vittorie.

I rosanero non vincono da oltre un mese (5-1 alla Lazio) e Mutti decide di cautelarsi con un coperto 3-5-2 e ridisegna la difesa viste le assenze di Muñoz e Silvestre schierando, al fianco di Mantovani, il duo Milanovic – Labrin e preferendo Hernandez come partner offensivo di Miccoli.
Anche Guidolin fa la conta degli indisponibili e affianca Abdi a Di Natale, ritrovando Basta sulla corsia destra.

Partita piuttosto contratta nei primi minuti, che denotano come entrambe le squadre pensino più che altro a stare accorte. Il Palermo, meno intraprendente del solito, agisce di ripartenza e trova il gol alla mezz’ora: Miccoli scherza con Danilo sul vertice dell’area e spara un diagonale precisissimo che si infila all’angolino. La risposta friulana si fa attendere pochi minuti, ma quando Asamoah pesca Di Natale in area, il capitano non riesce ad angolare facendosi stoppare da Viviano. L’occasione migliore per l’Udinese arriva nel recupero del primo tempo con Abdi, che sfiora il palo con un rasoterra dal limite.
Guidolin ridisegna la squadra durante l’intervallo con gli ingressi di Pereyra e Armero al posto di Basta e Pasquale. La pressione aumenta ma senza trovare grossi varchi; le uniche chance capitano sempre a Di Natale, che in un’occasione mette i brividi a Viviano ma non inquadra la porta. Le ultime due emozioni del match rispecchiano la fortuna degli allenatori nella scelta dei cambi: Ilicic (subentrato ad Hernandez), arriva in ritardo all’appuntamento con il gol dopo l’assist di Miccoli, mentre Torje sfrutta al meglio una discesa di Pereyra calciando col destro alle spalle di Viviano per l’1-1.

Risultato probabilmente giusto ma che non aiuta le due compagini. Il Palermo non ha ancora raggiunto la tanto agognata quota dei 40 punti, mentre l’Udinese aggancia momentaneamente la Lazio al terzo posto, ma rischia di farsi staccare dai biancocelesti e dal Napoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here