Imu 2012 a rate preoccupa i Comuni

Il pagamento dell’Imu in tre rate rischia di far “saltare” in Italia le casse dei Comuni. Con la conseguenza che le Amministrazioni comunali rischiano di non poter più garantire idonei servizi ai cittadini. Questo stando a quanto dichiarato da Graziano Delrio, Presidente dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani. Nel dettaglio, ed in accordo con quanto riportato dal sito Anci.it, il presidente dell’Associazione ha fatto presente come l’Imu a rate per la prima casa non genererebbe effetti significativi, mentre la tassa immobiliare a rate anche per le seconde case avrebbe un effetto devastante.

Ricordiamo che si sta parlando in questi giorni di Imu a rate a seguito di una proposta, da parte di Gianfranco Conte, il relatore del decreto fiscale, che prevede il pagamento nei mesi di giugno, settembre e poi a saldo a dicembre. Ma non è solo l’Imu a tenere banco in questi giorni nel rapporto tra il Governo, i partiti che lo sostengono, i Consumatori, le Associazioni delle imprese ed i Sindacati.

Manca ancora la necessaria chiarezza sul destino dei cosiddetti “esodati“, così come ha suscitato polemiche l’intenzione di finanziare la Protezione Civile aumentando le accise sulla benzina. Trattasi di quella che è stata definita e bollata come la tassa sulla disgrazia che, se fosse introdotta a breve, farebbe balzare la benzina alla pompa ben oltre i due euro al litro. L’unica cosa certa da tempo è comunque quella che questa lunga crisi sistemica della zona euro a pagarla sono e saranno sempre i soliti noti, sempre i lavoratori ed i pensionati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here