Autogrill cresce col canale aeroportuale

Nel primo trimestre del 2012 il Gruppo Autogrill ha riportato un fatturato in crescita grazie al canale aeroportuale che ha spinto in alto nel periodo anche la generazione di cassa. Nel dettaglio per Autogrill c’è stata nel periodo gennaio-marzo 2012 una crescita dei ricavi consolidati dell’1,2% a 1.241,5 milioni di euro, e del 3,2% a cambi correnti. L’Ebitda consolidato ha fatto registrare nel trimestre un calo del 22,9% anno su anno a 67,9 milioni di euro a fronte di un risultato netto di competenza del Gruppo in rosso per 18,4 milioni di euro rispetto ai -4,3 milioni di euro al 31 marzo del 2011. Salgono nel periodo gli investimenti netti, da 32,5 milioni di euro a 59,2 milioni di euro a fronte di un indebitamento finanziario netto che passa dai 1.552,8 milioni di euro al 31 marzo del 2011 ai 1.596,2 milioni di euro al 31 marzo del 2012.

E se il canale aeroportuale ha portato crescita ad Autogrill nel trimestre, lo stesso non dicasi per il canale autostradale soprattutto in Europa dove gli effetti della recessione sui consumi si sono fatti sentire.

Inoltre effetti negativi sul business nel trimestre sono stati generati durante il mese di febbraio del 2012 a causa delle pessime condizioni meteorologiche. L’Amministratore Delegato di Autogrill, Gianmario Tondato Da Ruos, ha sottolineato come dai dati trimestrali siano emersi dei segnali positivi anche se discontinui, così come da aree geografiche come quella degli Stati Uniti la società conta durante l’esercizio corrente di andare a migliorare i propri margini. Ricordiamo che per gli azionisti Autogrill è in arrivo il 24 maggio del 2012 il pagamento del dividendo, pari a 0,28 euro unitari, a valere sull’esercizio 2011.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here