Dortmund, è trionfo in coppa: Bayern schiantato 5-2!

Una lezione di calcio e cinismo. Si può riassumere così il trionfo del Borussia Dortmund nella DFB Pokal (la Coppa di Germania) ai danni di un Bayern Monaco che, dopo aver perso prematuramente la Bundesliga, si dimostra sin troppo concentrato sulla finale di Champions League (tra una settimana) contro il Chelsea.

La squadra di Klopp festeggia ancora contro gli odiati rivali, forte del titolo tedesco e, soprattutto, di un vantaggio flash.
La finale si apre infatti con il gol di Kagawa dopo 3′: Luis Gustavo tocca maldestramente all’indietro favorendo l’inserimento di Blaszczykowsky che, solo davanti a Neuer, appoggia il pallone al giapponese che converte in gol.

Subito doccia fredda per il Bayern, che prende immediatamente in mano il pallino del gioco ed ha un sussulto al 25′, quando Weidenfeller (che poi si infortuna lasciando il posto a Langerak)  stende in area Mario Gomez. Robben trasforma il penalty, riscattandosi dell’errore decisivo commesso nella sfida di campionato; di colpo, l’inerzia sembra essere passata dalla parte dei bavaresi. Che si rendono pericolosi con il tiro a botta sicura del capitano Lahm, murato però da Hummels. Il centrale della nazionale tedesca diventa protagonista al 40′, quando trasforma (con qualche brivido) il rigore concesso per fallo di Boateng su Blaszczykowsky, riportando avanti il Borussia.

Nuovo vantaggio che fa sbandare il Bayern, che si scopre pericolosamente e lascia praterie per il contropiede giallonero: ne approfitta il solito Kagawa, che vede il buco nella difesa avversaria e serve sui piedi di Lewandowski il fantastico filtrante del 3-1 con cui si chiude il primo tempo. Ed in tribuna, sir Alex Ferguson si gode il giapponese, probabile nuovo acquisto del Manchester United nella prossima stagione.

Nella ripresa, Heynckes rischia il tutto per tutto con l’ingresso di Muller per un disastroso Luis Gustavo. Il primo brivido lo regala Langerak, con un’uscita scellerata che Robben non sfrutta, poi Gundogan sfiora il gol su punizione.
Ma è al 58′ che la sfida si chiude virtualmente. Protagonista ancora Kagawa, che avvia la ripartenza finalizzata da Grosskreutz e Lewandowski: il polacco riceve in area e scarica in porta la rete del poker. Poco dopo, ancora Lewandowski viene fermato da Neuer dopo l’ennesimo duetto con Kagawa (poi uscito tra gli applausi) e sul ribaltamento di fronte, Gomez dimostra di non essere in giornata colpendo la traversa da due passi su colpo di testa.

Il Bayern riesce comunque ad accorciare grazie ad una giocata fantastica di Ribery: il francese trova l’angolo lontano con il sinistro, dopo essersi liberato al limite grazie ad una finta ed un numero d’alta scuola. Tutto vano però. A meno di 10′ dalla fine, Neuer non riesce a trattenere un pallone banale, favorendo il recupero di Piszczek, che crossa trovando la testa di Lewandowski, che si porta a casa il pallone della partita dopo la tripletta.

Ma, cosa più importante, il Borussia Dortmund solleva la Coppa di Germania (terza della sua storia) con un 5-2 che evidenzia i limiti difensivi del Bayern Monaco. Di Matteo sicuramente avrà preso nota.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here