Sciopero generale, scontri a Roma e Torino

Guerriglia a Roma, incidenti a Torino e poi ancora tensione ad Ancona, Brescia, Genova, Napoli e Pisa: giornata di proteste e scontri in Italia, così come in gran parte di Europa, in occasione del primo sciopero generale transnazionale, indetto contro l’Austerity dell’Unione Europea.

Migliaia i manifestanti scesi in piazza in tutta Italia per partecipare alla giornata di mobilitazione europea che ben presto si è trasformata in una giornata di guerriglia: a Roma ci sono state cariche della polizia e scontri con gli studenti, a Torino un poliziotto è stato ferito con una mazza da baseball, a Napoli la stazione Centrale è stata occupata per mezz’ora.

Gli scontri più violenti però ci sono stati nella capitale e a Torino: a Roma ciò che resta dopo il ‘duello’ tra forze dell’ordine e manifestanti è desolante. Auto con specchietti rotti, cassonetti divelti, così come i segnali stradali e ancora bottiglie e sassi per terra: l’apice della violenza si è avuto sul Lungotevere, con almeno un centinaio di manifestanti fermati e identificati dalla polizia. Diversi i feriti, tra cui sedici rappresentanti delle forze dell’ordine.

Non è andata meglio a Torino dove un poliziotto è stato aggredito e colpito con una mazza da baseball da alcuni manifestanti. L’episodio è avvenuto durante la manifestazione promossa dai Cobas: una decina di antagonisti armati di scudi, mazze e bastoni, si sono diretti verso la sede della Provincia dove hanno aggredito i poliziotti. Secondo quanto afferma la Questura, due di loro si sono accaniti su uno degli agenti, colpendolo con una mazza da baseball e un manico di piccone: il poliziotto ha riportato ferite al volto e la braccio destro, ma non è grave.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here