Le ultime di politica: Marina Berlusconi non si candida, scontri al comizio di Bersani

Mentre i partiti politici italiani continuano a litigare sulle date delle prossime elezioni locali e politiche (non accorparle ci sembrerebbe un inutile spreco di soldi), poco fa Marina Berlusconi, figlia dell’ex premier, con una nota ufficiale ha drasticamente smentito le tante indiscrezioni giornalistiche che la volevano nuova candidata premier del centro-destra.

Con altrettanta chiarezza Marina ha poi ricordato ironicamente che le leadership politiche non si trasmettono per via ereditaria e/o dinastica, quindi pur restando un’attenta osservatrice del mondo politico, non ha mai pensato ad un ruolo attivo in vista delle prossime elezioni.

Negli stessi momenti a Napoli, dove il segretario del Pd Pierluigi Bersani si preparava ad un comizio all’interno del Teatro Augusteo, è scoppiata una vera e propria rissa, quando una trentina di ragazzi circa, tra appartenenti a collettivi studenteschi e disoccupati, ha fatto irruzione in sala urlando: “Tutti-liberi”, riferendosi ai dimostranti arrestati durante gli scontri della giornata di ieri e mostrando immagini delle proteste nelle piazze italiane.

Momenti di caos, misto a panico, perchè si è creato un parapiglia sfociato poi in una vera e propria rissa, che ha visto l’intervento risolutore del servizio d’ordine del Pd. La bagarre è andata però avanti per diversi minuti, con Bersani attonito ed in silenzio mentre i rivoltosi tentavano di esporre uno striscione ed uno di loro prendeva possesso di un microfono gridando:  “La colpa è anche del Pd che sostiene il Governo Monti”. Solo dopo circa 10 minuti (con il pubblico che fischiava sonoramente i ragazzi protagonisti della bagarre), l’intervento del segretario del Pd è potuto cominciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *