La Guardia di Finanza mette nel mirino Facebook Italy

Facebook Italy nel mirino della Guardia di Finanza: a rivelarlo è l’edizione online del ‘Sole24ore’, secondo cui il Nucleo di polizia tributaria della fiamme gialle di Milano sta effettuando degli accertamenti di carattere fiscale nella sede milanese della società che controlla il noto social network.

Una verifica dello stesso tenore è stata fatta qualche giorno fa per Google Italy srl: probabilmente i controlli mirano alla verifica del corretto adempimento degli obblighi tributari in Italia. Facebook Italy è una società a responsabilità limitata controllata da un socio unico, la Facebook Global Holdings. Nel 2011 la società ha ottenuto poco più di 2 milioni di euro di ricavi con un utile di poco superiore ai 50mila euro (53.473).

Nel mirino della Guardia di Finanza ci sarebbe la modalità con la quale Facebook opera in Italia: il gruppo che controlla la società è una Limited Liability Company con sede nel Delaware, stato americano con una giurisdizione molto flessibile e vantaggiosa per le aziende, che se non operano negli Stati Uniti vedono i propri utili tassati soltanto con una piccola imposta fissa annuale. Una pratica che le Fiamme Gialle non ritengono corretta, sostenendo che quella italiana sarebbe una ‘stabile organizzazione’ e  quindi la quota di fatturato da tassare dovrebbe essere più elevata.

Gli accertamenti effettuati prima nei confronti di Google Italy e ora di Facebook Italy non saranno i soli: nei giorni scorsi il sottosegretario all’Economica Vieri Ceriani ha anticipato l’arrivo di una serie di verifiche atte a contrastare “fenomeni di pianificazione fiscale aggressiva aventi scala transazionale”, soprattutto nei confronti dei grandi gruppi impegnati nel settore dell’elettronica e dell’e-commerce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here