Natale in musica: dal jazz al pop, consigli per una playlist originale

Qual è la musica giusta da ascoltare a Natale? Un pranzo o una cena natalizia prevedono una playlist musicale che si adatti non solo alla ricorrenza, ma anche alla personalità dei partecipanti. Regola fondamentale: la musica non può disturbare la conversazione, ma essere un piacevole sottofondo. Ecco qualche suggerimento per creare una tracklist speciale che accontenti tutti i gusti, dai familiari agli amici. La parola chiave è la varietà.

Per iniziare la serata con atmosfera soft, ricorriamo al bossa lounge jazz: da Karen Souza a Sarah Menescal a Jamie Lancaster sono tanti gli artisti del panorama internazionale che hanno interpretato noti brani (anche pop) in chiave jazz. Da non perdere la versione di Billie Jean di Micheal Jackson cantata da Jamie Lancaster e Karen Souza, o ancora la bella versione di Time after Time di Cindy Lauper reinterpretata da Tuck&Patti.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UZC8J5oX1pg[/youtube]

Per restare sempre nello stesso mood, si può proporre agli ospiti un mix di successi jazz italiani e stranieri: Fabrizio Bosso – anche in coppia con Nina Zilli – Enrico Rava, Paolo Fresu o ancora le sonorità di Christian McBride, Keith Jarreth, Mile Davis.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=nO4w40HFgYc[/youtube]

Poi si può cambiare totalmente con un tuffo negli anni ’90 e qui ampia scelta in base alle preferenze dei propri ospiti. Rem, Sheryl Crow, Tori Amos, Soundgarden, U2, Alanis Morisette possono ispirare nella scelta.

Altro clima, invece, con un mix delle hit dell’ultimo anno da ripercorrere così in musica: dai Bastille con Pompeii a John Newman con Love me again, da Robin Ticke con Blurred Lines a Jutty Ranx con I see you, senza dimenticare ovviamente gli artisti italiani come Elisa, Giorgia, Laura Pausini. E ancora Marco Mengoni, Max Pezzali, Ligabue.

E infine, immancabili sono le canzoni degli anni ’70 soprattutto se l’obiettivo è concludere la serata a ballare. Qualche consiglio? Smoke On The Water dei Deep Purple, Hotel California degli Eagles, ma anche I will survive, Staying alive, Don’t let me be misunderstood.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZBR2G-iI3-I[/youtube]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here