Cade in un dirupo insieme a un’amica: muore sedicenne

Non ce l’ha fatta la sedicenne caduta in un dirupo insieme ad un’amica nei pressi di Valbondione, in provincia di Bergamo: il corpo della ragazzina è stato recuperato dal personale dell’elicottero del 118 e portato al cimitero del paese. A causare il decesso sarebbe stata una discesa sulla neve: le due giovani, insieme agli altri componenti di un gruppo di scout, stavano giocando a poca distanza dall’abitato, verso la zona di Selva Secca, utilizzando vecchi pneumatici come bob.

L’allarme è scattato intorno alle 12.30 con una telefonata al Soccorso alpino e speleologico lombardo: nel corso della discesa, il pneumatico ha urtato uno spuntone e così le due giovani sono volate oltre la recinzione. Una ragazza si è salvata, mentre l’altra, residente a Cinisello Balsamo, è deceduta dopo l’impatto.

Purtroppo quello avvenuto a Valbondione non è l’unico incidente mortale della giornata: in provincia di Lecco, un escursionista ha perso la vita mentre percorreva sulla Grigna Settentrionale la traversata alta verso il bivacco Merlini. L’u0mo, Antonio A.,  60 anni di Meda, era insieme a due amici: mentre stavano per raggiungere il bivacco, una lastra di ghiaccio non ha retto il peso e si è staccata facendo scivolare due di loro. L’amico di Antonio A. è riuscito a piantare la piccozza fermando la caduta, mentre il sessantenne è precipitato finendo in un pendio ricoperto di neve.

È stato il terzo uomo a lanciare l’allarme chiamando il Soccorso alpino  della XIX delegazione lariana, ma quando gli uomini del 118 sono arrivati non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Antonio A..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *