Quirinale, si va verso il Napolitano-bis: attesa la risposta del Presidente

Alla fine potrebbe essere Giorgio Napolitano il nome per uscire dall’impasse per l’elezione del presidente della Repubblica: sull’attuale Capo dello Stato è in corso nelle ultime ore un pressing per convincerlo a accettare un secondo mandato, ipotesi sempre rifiutata dall’attuale inquilino del Quirinale. Dopo due giorni di votazioni andate a vuote con le candidature di Marini e Prodi bruciate per le profonde spaccature interne al Partito Democratico, potrebbe esserci questo pomeriggio l’attesa fumata bianca.

Il nome di Napolitano è stato fatto dal Pd come ultima ancora di salvataggio di una situazione che ormai è andata oltre la farsa: il Presidente della Repubblica ancora in carica può contare sul favore del Pdl che già in tempi non sospetti aveva caldeggiato una sua rielezione. A favore di un Napolitano-bis anche la Lega, così come nessun veto sarebbe posto da Lista Civica di Monti.

Contrari sarebbero soltanto il Movimento 5 Stelle e Sel: i grillini confermano il loro appoggio incondizionato e fino al termine degli scrutini a Stefano Rodotà, che gode dell’appoggio anche del partito di Vendola. Proprio il governatore pugliese ha auspicato un rifiuto di Napolitano alla proposta arrivata dal Pd: “Mi auguro che non coinvolgano anche il capo dello Stato in questo marasma. Ci aspettiamo una conferma da Napolitano del suo diniego a farsi trascinare in questo teatrino. Riconfermare lui non vuol dire risolvere la crisi, ma trascinare anche lui nel marasma”.

Il capo dello Stato è stato impegnato in tutta la mattinata con incontri con quasi tutte le parti politiche alle quali ha promesso di valutare la questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *