Fiorentina-Torino 4-3: le pagelle ed il racconto di una partita pirotecnica

Una partita non adatta ai deboli di cuore, con la Fiorentina che, in vantaggio 3-0 (finora il Torino aveva subito in stagione soltanto 11 goal durante i primi tempi) già dopo 33 minuti, viene raggiunta sul 3-3 (il goal del 3-1 di Barreto a fine primo tempo si rivela decisivo, altrimenti probabilmente avremmo assistito ad una seconda frazione soporifera, con il Toro già con la testa alla prossima gara) a poco meno di un quarto d’ora dalla fine dall’ex Cerci (ancora in comproprietà con la Viola), e dopo aver addirittura rischiato di andare sotto, trova a 4 minuti dalla fine con Romulo, da poco entrato in campo (avevamo storto la bocca al suo ingresso sul terreno di gioco con i tanti attaccanti di nome in panchina, ma alla fine ha avuto ragione Montella), il goal vittoria.

Rischiosa e sbagliata invece la scelta dell’allenatore della Fiorentina di mettere un centrale come Savic largo su Cerci, troppo lento e quindi saltato spesso e volentieri dal talento di Valmontone. Già all’andata in una difesa che allora era comunque a 3, Savic aveva dimostrato di non avere le caratteristiche ed il passo giusto per stare su uno come Cerci, e con Larrondo boa offensiva, rinunciare ad un terzino come Roncaglia che possa farti anche qualche cross dal fondo in fase offensiva, è una scelta che lascia parecchio perplessi.

Alla fine però i viola meritano la vittoria, perchè nel complesso di una partita pirotecnica, fanno qualcosa in più degli avversari. Spettacolo anche sugli spalti, con le tifoserie da sempre gemellate e che cantavano cori ed esponevano striscioni l’una a favore dell’altra.

Il Torino con 7 punti di vantaggio dalla terz’ultima in classifica vede comunque ancora la salvezza abbastanza vicina, mentre una non vittoria del Milan stasera riporterebbe i viola in piena lotta per la Champions League, con un’Europa League ora parzialmente ipotecata.

Mani di velluto per Gillet sui primi 3 goal viola, papera di Viviano sul secondo goal granata, ma il portiere viola si riscatta con diversi interventi decisivi, circondato da una difesa in perenne difficoltà e che di certo non può difendere 4 contro 4 (il Torino si schiera col 4/2/4 da sempre da quando c’è Ventura) anche quando è in vantaggio per 3-0.

Fiorentina 4-3 Torino 8′ Cuadrado, 16′ Aquilani, 33′ Ljajic, 44′ Barreto, 56′ Santana, 77′ Cerci, 86′ Romulo

Pagelle

VIVIANO 6: colpevole sul secondo goal subito, ma fa una grandissima parata poco dopo su Bianchi e due interventi decisivi da libero, con la difesa viola latitante.

TOMOVIC 5+: bene come tutti nella prima mezz’ora, poi D’Ambrosio e Santana lo fanno impazzire.

GONZALO RODRIGUEZ 6: a fasi alterne.

COMPPER 6+: il migliore della difesa della Fiorentina di oggi.

SAVIC 5+: inadatto per caratteristiche a tenere Cerci, limita i danni nei primi 55 minuti, poi anche a causa della stanchezza crolla completamente.

AQUILANI 6,5: uno dei centrocampisti con la maggior facilità di realizzazione che c’è in Italia.

PIZARRO 7: un gigante nella costuzione del gioco, ma anche quando si esibisce in recuperi difensivi intelligentissimi.

BORJA VALERO 5: forse il primo 5 della stagione, ma oggi sbaglia davvero tanto, a cominciare dalla palla facile che da il via al primo goal granata. Ma allora perchè non esce lui ma Aquilani?

CUADRADO 7: che giocatore!

LARRONDO 6-: cerca di difendere la palla, non gli capitano occasioni da goal oggi.

LJAJIC 6+: altro goal su punizione, sparisce letteralmente nella ripresa e Montella giustamente lo sostituisce.

MATIAS FERNANDEZ 5,5: da il via ai tanti tocchi che porteranno al goal vittoria viola, ma è l’unica volta in cui si nota veramente.

ROMULO 7-: segna il goal vittoria, importantissimo, dopo che la squadra aveva buttato via i 3 goal di vantaggio.

EL HAMDAOUI n.g.: forse andava inserito prima, ma entra comunque anche lui nell’azione del goal vittoria.

MONTELLA 6-: primi 35 minuti da Barcellona, la solita Fiorentina insomma. Alla lunga le scelte di Tomovic e Savic sulle fasce si rivelano sbagliate. Bravo e fortunato quando inserisce Romulo invece di El Hamdaoui, Jovetic o Toni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *